CLARA ZETKIN (Italiano)

Yean YearsModifier

Clara Eißner è nato figlia di un insegnante, Gottfried Eißner e la femminista vitale di Josephine. La sua famiglia si è trasferita a Lipsia nel 1872 in pensione di Gottfried, e Clara è tornata al von Streyber Institute for Women’s Education, che gli dà accesso a una delle più alte educazioni come una giovane donna. Potrebbe ottenere in quel momento, l’accesso alle università ancora impossibile per donne in quel momento. Aveva come insegnante l’educatore e la femminista Auguste Schmidt. Frequenti movimenti femministi, partecipando alle discussioni sull’AllEGEMEINER Deutscher Frauenverein (Associazione femminile tedesca). Un compagno di classe, un giovane russo di nome Varvara, lo ha presentato alla comunità di Narodnik di Leipzig, dove incontrerà il suo compagno OSSIP Zetkin, rivoluzionario russo in esilio. Scopre le idee del socialismo rivoluzionario e, dal suo fratello Arthur, le pubblicazioni della socialdemocrazia tedesca.

suo padre muore nel 1875, ma grazie all’influenza di sua madre negli ambienti femministi, nel 1878 , l’Istituto fornisce l’esenzione dal pagamento delle tasse di registrazione nell’ultimo anno in cui non può più permettersi. Così ottiene la sua laurea da un insegnante in lingue straniere. Si allontana dalla sua famiglia e dalla sua femminismo “Borgeois” e aderisce lo stesso anno alla SAP, antenata del Partito socialdemocratico della Germania (SPD), vieta lo stesso anno dalle prime leggi antisociali del cancelliere imperiale Otto von Bismarck.

EXILMODIFY PERIODO

CLARA Zetkin a 40 (1897)

Nonostante le leggi antisociali, Clara Zetkin (che ha preso il nome del suo compagno senza matrimonio), partecipa classicamente alla trasmissione del registro SPD, der Sozialdemokrat (DE). Oossip Zetkin viene arrestato ed espulso dalla Germania nell’estate del 1880, la stessa è presto espulsa dalla Sassonia. Si rifugiò a Zurigo e poi si unisce a Oossip Zetkin nel 1882 a Parigi, dove si depositano nel 13 °.

Mentre Sossip diventa il segretario del primo movimento dei lavoratori immigrati a Parigi, per lo più composti da russi e rumeni, diventa corrispondente di Der Sozialdemokrat. Incontrono Louise Michel, Jules Guesde, Laura Marx e suo marito Paul Lafargue. In Svizzera, influenza l’Unione svizzera dei lavoratori per la sua opposizione al femminismo borghese, che non aderisce all’alleanza delle società femminili svizzeri.

Contrasse il tubercolosi e il rendimento di quattro mesi a Lipsia nel 1886 per si sente. Clara Zetkin ha due bambini con il suo compagno, Maxime e Costantino.

Fondazione del secondo InternationalModify

CLARA ZETKIN, CIRCA 1890

Nel 1889, l’anno della morte di OSSIP Zetkin, il Congresso fondatore del secondo internazionale, sta tenendo nella preparazione di cui partecipa. Sebbene sia previsto per lei una relazione sulla situazione dei lavoratori delle donne in Germania, afferma davanti ai suoi compagni che non lo farà, la situazione dei lavoratori “identici a quello dei lavoratori”, ma che parlava della stessa Principio del lavoro femminile, e il luogo di cui hanno bisogno per prendere la lotta di classe.

In effetti, i socialisti sono ancora suddivisi sulla questione del lavoro femminile: la sua massiccia è accusata di abbassare i salari e alcuni I socialisti hanno ancora una visione conservativa del luogo “naturale” della casalinga, come difeso dai sostenitori del Proudhon durante il primo internazionale. Il suo discorso a Parigi implora un’emancipazione della donna in due fasi, il primo è l’accesso al lavoro.

“rilasciato dalla sua dipendenza economica Vis-à-Vis L’uomo, la donna è passata sotto il dominio economico del capitalista. Schiavo di suo marito, divenne schiavo del suo datore di lavoro. Aveva solo cambiato il maestro. Tuttavia, ha vinto il cambiamento: economicamente, lei è Non più un essere più basso subordinato a suo marito, lei è uguale. “

Avvia gli argomenti contro il lavoro delle donne, che attribuisce le conseguenze dannose per il sistema capitalista. Infine, castiga il femminismo borghese (come tradizione tra i marxisti del tempo) le cui priorità (accesso all’istruzione superiore, il diritto al voto delle donne …) non sono quelle dei lavoratori delle donne.

“I paesi in cui è il cosiddetto suffragio universale, gratuito e dal vivo, mostraci che in realtà non vale molto. Il diritto di voto senza libertà economica non è né più né meno di un controllo di prestazione.Se l’emancipazione sociale dipendeva dai diritti politici, la questione sociale non esisterebbe nei paesi in cui è istituito il suffragio universale. L’emancipazione della donna come quella di tutta la razza umana diventerà realtà solo il giorno in cui il lavoro è il capitale emancipato. “

Installa anche l’unione dei lavoratori nel movimento socialista.

“walking mano nella mano con il partito della laburista socialista, sono pronti a condividere tutti i dolori e tutti i sacrifici della lotta, ma sono anche decisamente decisi di chiedere la domanda dopo la vittoria tutti i diritti quello torna da loro. “

– Clara zetkin, discorso alla prima conferenza dei lavoratori internazionali

È uno dei suoi primi discorsi pubblici, ma avrà un forte impatto: rally per i suoi argomenti i rappresentanti presenti, rende il registro nella nuova linea politica dell’International la credenza dell’uguaglianza economica, legale e politica delle donne, il diritto Per accedere liberamente al lavoro e alla raccomandazione per i socialisti di tutti i paesi per invitare le donne nella lotta di classe.

Torna alla Germania ed Essor Politiquemododifier

die gleichheit, uno dell’8 giugno 1917.

Lo stesso anno 1889, di colpi violenti in tutta la Germania conduce, nel 1890, all’abolizione delle leggi antisocialiristiche. Nel 1891, Clara Zetkin è tornato in Germania e creato nel 1892 il rivista Die Gleichheit (il Uguaglianza), di cui diventa redattore capo e pubblica fino al 1917. Il giornale è uno strumento per la popolare educazione dei lavoratori delle donne e informazioni sulle loro condizioni di lavoro. Il suo lavoro di agitazione partecipa alla strutturazione di un importante movimento socialdemocratico femminile.

L’adesione a un partito politico è vietato le donne dalla legge prussiana, crea una struttura parallela alla SPD, che ha a metà strada nel nascondiglio, metà aggirando la legislazione. Questa struttura ha una linea politica chiara, un ufficiale centrale (Ottilia Baader) salariato dalla SPD, e sarà unito da Rosa Luxemburg, Helene Stöcker, Luise Zietz (IT), Anita Augspurg, Minna Cailer, Lily Braun e molti altri. Ad ogni Congresso SPD, le donne socialiste inviano delegati eletti a assemblaggi non misti. Nel 1893, un primo tentativo di organizzare una conferenza socialista delle donne è impedito dalla polizia. A partire dal 1900, la conferenza femminile riesce a incontrare prima di ogni congresso del partito, e le sue relazioni sono attaccate ai minuti di esso.

Nonostante i successi, Clara Zetkin è criticato internamente per il suo autoreismo, il suo zelo per rigenerare E la sua rigidità di Doctrinaire, che lo si oppone all’ala riformista del partito che supplica più moderazione (e alla quale appartiene il suo lily Braun rivale). Si oppone anche, sostenendo la parità di trattamento tra uomini e donne, la domanda di misure giuridiche specifiche per i lavoratori delle donne, ad eccezione delle donne incinte. Inoltre, il suo diario, die Gleichheit è anche criticato, non per la sua qualità, ma per il livello del linguaggio troppo sostenuto e il livello di concettualizzazione teorica, mettendo la maggior parte dei lavoratori, per Lily Braun, “fuori dallo stato per capirlo”.

Lo storico Nicole Gabriele situato alla fine della “zetkin era” intorno al 1906, mentre gradualmente si siedono le leggi che vietano la politica per le donne, permettendo alle donne di unirsi ufficialmente allo SPD. È quindi discutibile per allegare la sezione femminile, fino ad allora autonoma, alla parte, o addirittura per eliminarlo per integrare le donne come lavoratori come gli altri, quali socialisti si oppongono fermamente.

Ma questioni di forza riportano I riformisti ortodossi e i marxisti entrano in gioco: il movimento delle donne a Clara Zetkin è in una stessa maggioranza nella linea ortodossa, e questa sezione autonoma, oltre i diritti delle donne, è un bene. Dall’ala sinistra della festa.

È in questo clima che nel 1907, Clara Zetkin organizza a Stoccarda, la sua città di residenza, la prima conferenza internazionale delle donne socialiste, evento fondatore delle donne socialiste internazionali, per la femmina del secondo socialista internazionale. Per lo storico Nicole Gabriel, “Non possiamo dubitare della sincera volontà internazionalista di Clara Zetkin”, anche se conta, allo stesso tempo, rafforziamo il suo posto nella festa, come donna e rappresentante dell’ala sinistra a cui Offre una piattaforma “.

il socialista internazionale womenmodifier

copenaghen, 1910, VIII Congresso del socialista internazionale, al centro Clara Zetkin con Alexandra Kollontai.

La prima conferenza internazionale di Le donne socialiste, contigue a un congresso della Seconda Internazionale, è un successo in termini di partecipazione. Dedica anche il presidente della Clara Zetkin delle donne internazionali socialiste, eletto all’unanimità senza nemmeno dover formalmente presentare la sua candidatura. Il suo giornale, die Gleichheit, è diventato il corpo ufficiale dell’International Women’s International, e la sede centrale dell’organizzazione è fissata nei suoi locali.

sarà rieletto dall’acclamazione presso la Conferenza di Copenaghen (IT) nel 1910. In questa conferenza del 1910 agosto, propone, con il sostegno del russo Alexandra Kolliai, per organizzare una giornata internazionale. donne. La conferenza, che riunisce attivisti da 17 paesi diversi, adotta la proposta, che viene dopo le proteste dei lavoratori degli Stati Uniti nel 1908 e nel 1909. L’obiettivo principale delle donne socialiste internazionali sta ottenendo il diritto di votare per tutte le donne. Il “International Women’s Day”, è un giorno di evento annuale che consente di militare per il diritto di voto, uguaglianza di genere e socialismo. Il primo di loro, in cui la Clara Zetkin partecipa, è fissata il 19 marzo 1911. Questa iniziativa è l’origine della Giornata internazionale della donna, un evento annuale impostato ora l’8 marzo.

Differenze strategicheModificatore

Se il luogo di Clara Zetkin a capo del movimento internazionale è indiscusso, non riesce a imporre i vari movimenti nazionali una tattica comune. In effetti, in un certo numero di paesi, il suffragio è maschile e censimento, così riservato agli uomini della borghesia. Al fine di ottenere il diritto di votare per i lavoratori delle donne, alcuni movimenti nazionali sono del parere di operazione nelle fasi:

  • div>
    clara zetkin (a sinistra) e Rosa Lussemburgo, andando al Congresso della SPD, Magdeburgo, nel 1910.

    sia per attivista per ottenere il diritto di voto dei lavoratori degli uomini con movimenti socialisti, come ha fatto il movimento austriaco di ADELHEID POPP.

  • sia per militante per ottenere il diritto di voto di donne “sotto le stesse condizioni degli uomini”, con femministe “borghei” come suffragettezze, come la francese Madeleine Pelletier o gli inglesi del partito di laburista indipendente (ILP).

Clara Zetkin tenta a Imporre una politica di intransigenza, focalizzata verso l’ottenimento senza fasi intermedie di suffragio universale, come si applica in Germania. Ma situazioni locali molto diverse rendono difficile questa standardizzazione. Clara Zetkin affronta la prima conferenza nel 1907, nella fionda dei delegati inglesi e austriaci.

Zetkin si avvicina a questa conferenza della British Dora Montefiore, la Federazione Sociale democratica e la società suffragio per adulti (IT), due organizzazioni femminili di minoranza in Gran Bretagna, ma alle idee vicino alla linea Zetkin. Dora Montefiore diventerà, con il consenso di Clara Zetkin, rappresentante delle donne socialiste britanniche con l’International Women’s International. Difenderà la sua linea (e quella di Zetkin) per conto di tutte le donne socialiste britanniche. Per lo storico John S. Partington, la manovra “dividava le donne socialiste britanniche e ha impedito una rappresentanza onesta della Gran Bretagna sulla scena internazionale”. All’invito del Montefore, Clara Zetkin e Alexandra Kollontai si trasferiranno a Londra, per il primo maggio 1909 , Dare un discorso difendere il suffragio universale senza passi intermedi. Ma alla seconda conferenza ISF nel 1910, i delegati dei movimenti britannici di maggioranza, protestante contro l’attribuzione a Montefiore della Parola Britannica, ha lasciato la stanza arricchita. Più tardi, Evigace Dora Montefiore, che lascerà l’Inghilterra per l’Australia.

opposizione al guerremodificato

Le donne socialiste internazionali sono anche risolutamente pacifist., Avvio di ciò che lo farà Sii la prima guerra mondiale e le cui locali sono sentiti all’inizio del 20 ° secolo.

Clara Zetkin partecipa, con l’olandese Heleen Ankersmit (NL), una dimostrazione per la pace a Berlino il 21 aprile 1914. Ha pronunciato un discorso contro la razza della campagna e una guerra “fratricida”, nella chiamata “Senso di solidarietà dei proletari” e “sublime messaggio della pace socialista”.Partecipera a Rosa Luxemburg e Karl Liebknecht alla creazione del 1915 del gruppo Spartakist e nel 1917 dal Partito Social Democratico indipendente (USPD).

L’inizio della guerra, nell’agosto del 1914, è per lei tale Uno shock morale che, secondo l’Angelica Balabanova italiana, il suo entourage si chiese se lei si è basata. Dichiara con la lettera a Heleen Ankersmit:

“Quando la guerra è scoppiata, pensavo di essere pazzo o voglio uccidermi. è rimasto seriamente malato per un mese. (…) Il mio figlio maggiore è in Belgio. (…) Non sono quasi notizie. Quante volte devi imparare che uno dei nostri compagni, il più semplice, più Dedicato, caduto. Ma cosa rappresenta tutto questo rispetto al Glas storico che è appena caduto, la debacle dell’Internazionale. “

Mentre i vari partiti socialisti hanno accettato di prendere in considerazione il nemico della guerra, si impegna a riunirsi nonostante tutte le donne del internazionale, attraente per una conferenza per la pace, a nome dei valori dell’internazionalismo proletario abbandonato. Dal politico feste che costituiscono l’Internazionale. La conferenza è organizzata a Berna, dal 16 al 28 marzo 1915. Settanta donne socialiste hanno fatto quasi tutti i paesi in guerra (ad eccezione dell’Austria e del Belgio, i cui rappresentanti non potevano venire). L’unico francese potrebbe fare il viaggio è stato Louise Saloneau.

Clara Zetkin si oppone alla delegazione russa, tra cui Zlata Lilina Zinoviev e Nadejda Kroussaka, vieni con suo marito, Lenin. Secondo Angelica Balabanova:

“Lavorare sotto la direzione di Lenin, (essi) depositare un movimento che non aveva nulla a che fare con l’obiettivo di l’incontro e che la maggioranza non poteva approvare. Hanno chiesto la svolta con la gestione dei partiti socialisti e dei lavoratori esistenti e ha chiesto la formazione di una nuova internazionale. Hanno anche chiamato la trasformazione della Guerra Mondiale alla Guerra Civile. “

Se tale proposta è stata coerente con un movimento depositato da Lenin e Rosa Lussemburgo e adottato dai lavoratori internazionali e del 1907, che prevede una massiccia diserzione , la rivolta del lavoro e il rovesciamento delle repubbliche borghese in caso di guerra in Europa, fu respinto a Berna. Più esattamente, Clara Zetkin convinse Bolsheviks, dopo lunghi dibattiti, ritirare la proposta. È con più accenti umanistici che le donne socialiste hanno lanciato una chiamata alla pace, rimasero famose e destinate alle donne europee:

“Dove sono i tuoi mariti, i tuoi figli? Perché devono uccidere e distruggere con loro tutti quelli che hanno creato? Chi gode di questo incubo del sangue? Solo una manciata di pralatori di guerra. Poiché gli uomini non possono parlare di tutti i lavoratori da tutti i paesi a te. Guerra, Unite! “

Questa chiamata sarà trasmessa in Europa da donne socialiste, nonostante l’illegittimità del pacifismo in molti paesi. La stessa Zetkin di Clara sarà imprigionata al suo ritorno in Germania per la partecipazione di questa conferenza.

Lo storico Nicole Gabriel osserva un’evoluzione nelle posizioni politiche di Clara Zetkin dall’inizio della guerra, che si allontanano dalla solita ortodossia marxista. Assegna il ruolo delle donne a “precedere nella lotta per le donne di pace di tutte le classi e paesi”.

“Al momento della guerra, la rigidità della separazione tra” femminismo borghese “e” movimento dei proletari “doveva svanire. esso è all’interno dell’Internazionale che Clara Zetkin sembra aver fatto l’esperienza della solidarietà femminile: solidarietà che è a livello di azione. Unanimità in azione pacifista illegale e contrasti coraggiosi con le posizioni di moltitudine – spesso inconciliabili – intorno ai problemi di tattica e alleanza. Il L’ambiguità deriva dal fatto che questa unione di donne è stata eseguita solo in una situazione di emergenza. “

– Nicole Gabriel, le donne socialiste internazionali

La deputicity codifica

clara zetkin e nadejda kroussakaia, 1927

La rivoluzione tedesca del novembre 1918 consente al movimento femminista di ottenere IR il diritto per le donne di votare ed essere eletti. Clara Zetkin aderisce al Partito Comunista della Germania (KPD), creato nel dicembre 1918 attorno alla Spartakian League. È quindi membro del KPD dal 1920 al 1933.

Nel dicembre 1920 ha partecipato al Congresso dei tour, il 18 ° Congresso dello SFIO, che vede la sua divisione, la maggioranza decidendo di rally al terzo internazionale dando origine alla SAF (sezione francese del ‘International Communist, Future PCF). Il suo arrivo non è stato pianificato (le autorità francesi rifiutavano di concedergli un visto), allo stesso modo di quello di altri delegati stranieri; La sua presenza, tuttavia, è in parte decisiva sul risultato del Congresso. Non sono così tanto i suoi discorsi che avevano effetto ma la sua azione in mano, mentre organizza incontri segreti. Viene inviato dall’Internazionale con Alexander E. Abramovich (ha detto Zalewski) e Ivan Stepanov (ha detto Stoian Minev) e deve promuovere il suo stabilimento nel Partito (il primo è, tuttavia, poco dopo e mantiene gli elementi essenziali della delegazione dell’influenza) . Gli incontri sono organizzati il 27 dicembre alla sera e il mattino successivo e parliamo dello status della dissoluzione o non della International International, i nomi dei leader della festa che nascerà e la sua esclusione del jean troppo moderato Longuet e Paul Faure. La sua azione porta frutta.

Near Alexandra Kollontai all’interno dell’Internazionale, Clara Zetkin è comunque trovato negli anni ’20 molto isolato politicamente, specialmente dopo l’esclusione di Paul Levi. Rimane comunque presente nei corpi del KPD, membro dell’ufficio centrale fino al 1924 e poi un membro del comitato centrale dal 1927 al 1929. È anche membro del ramo Comintern dal 1921 al 1933, e alla testa del segretariato delle donne internazionali comuniste. Nell’agosto del 1932, presidando il Reichstag come Dean, chiama per combattere il nazismo.

clara zetkin nel 1930.

nuovo esilio e decaydifier

vincolo per fuggire dalla Germania dopo l’arrivo dei nazisti in Potere e il divieto del KPD, Clara Zetkin muore alcune settimane dopo in esilio a Mosca a 75 anni. La tomba di Clara Zetkin si trova lungo le pareti del Cremlino, sulla piazza rossa.

È destinatario dell’ordine di Lenin (1932) e dell’ordine della bandiera rossa (1927).

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *