ESCLUSIVO – I 50 trucchi che si nascondono su Assemblea nazionale

L’Assemblea nazionale ha studiato in questi giorni un progetto di legge sull’elenco di diritto “. Per quanto riguarda la relazione tra l’alta Autorità per la trasparenza della vita pubblica (Hatvp) e i deputati, questo bellissimo principio è già una realtà. Mentre un numero impressionante di funzionari eletti Palais-Borbon non ha menzionato informazioni importanti nelle loro dichiarazioni di interesse, l’istituzione creata nel 2013, seguendo il caso Cahuzac, sembra chiudere gli occhi. Questa situazione, difficile da credere che entrambe le trasparenti siano state, negli ultimi anni, eretta come uno scudo contro l’ambiente “Tutto marcio”, è reso possibile da una sottile scrittura della legge, interpretata per il modo meno completo da HatVP.

È evidente da Marianne, che ha fatto affidamento sul lavoro di fondo svolto dal progetto Arcadia, che l’omissione di alcune informazioni da includere nella dichiarazione di interesse, consultabile da tutti su Internet, è ampiamente praticata Sport all’interno dell’assemblea. A partire dal 22 gennaio, erano solo 220 deputati ad avere perfettamente riempito (o quasi) la loro dichiarazione di interesse. Secondo la legge organica dell’11 ottobre 2013, seguendo il caso Cahuzac, che deve includere molti elementi: i ricavi annuali colpiti durante i cinque anni precedenti le elezioni, le unità detenute in aziende, le partecipazioni a organismi. Leader di pubblico o privato Entità negli ultimi cinque anni, i nomi dei dipendenti parlamentari o i mandati elettivi compiuti alla data delle elezioni – e il loro compenso.

Dopo aver completato la sua affermazione, ciascuna elevata “certifica l’onore la precisione di le informazioni indicate “. Che non impedisce la grande “dimenticanza”. I MPS PS Ericka Barerigts e George Pau-Langevin hanno, ad esempio, non giudicato a indicare … che sono stati ministri di François Hollande, toccando in questa occasione di bei redditi. Per quanto riguarda Eric Ciotti (LR) o Nicolas DuPont-Aignan (DLF), non ricordavano di essere stati deputati durante il termine precedente.

almeno 19 membri hanno “dimenticato”. Uno o più anni di Il reddito e circa trenta non ha dichiarato la loro ICS. Alcune omissioni appaiono particolarmente problematiche perché consentono al parlamentare di sfuggire all’obbligo collettivo di dichiarare pubblicamente l’intero reddito e interessi professionali negli ultimi cinque anni. Almeno 19 membri, che rappresentano i gruppi di Francia non idonei, nuovi a sinistra, LREM o LR, hanno effettuato “dimenticato” uno o più anni di reddito, mentre cinque di loro non considerano necessario dichiarare le proprie unità o recentemente abbandonato in A società. Trenta deputati si astenevano a dichiarare pubblicamente le loro società civili (SCI), che è un obbligo legale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *