fognature del servizio pubblico francese (1877-1883)

limogeage di prefetti (dicembre 1877) Modifica

cronologia IsoriModificatore

Va notato che i prefetti sono stati spesso destinati durante le precedenti modifiche del regime. Pertanto, durante il restauro, questa istituzione creata da Napoleone Bonaparte sotto il consolato viene servita due volte: una volta durante il primo restauro, e una seconda volta – con più fermezza – al secondo restauro, cioè da -Dire dopo le cento giorni. Dopo la rivoluzione del luglio, il governo Laffitte revoca 76 prefetti e 176 legittimi sotto-prefetti per sostituirli con ex amministratori imperiali o dipendenti pubblici rimossi dal restauro nel 1820. L’Avvento della Seconda Repubblica porta al Limogear di tutti i prefetti di Alexandre Ledru -Rollin, sostituito da straordinari commissari per chiudere le attribuzioni.

La terza repubblica non fa eccezione alla regola; Soffre persino il corpo prefecturale diverse spurghe successive mentre il governo cambia. Il governo della difesa nazionale prende prima dei prefetti dei prefetti del secondo impero di sostituirli con i repubblicani convinti; La vittoria conservativa nelle elezioni legislative del 1871 porta al potere l’ordine morale e con lui un nuovo personale prefettilico; La maggioranza repubblicana risultante dalle elezioni legislative del 1876 procedono quindi attraverso il governo di Jules Simon a una massiccia purificazione dei prefetti; Infine, il terzo gabinetto di Broglia – arrivò al potere seguendo la crisi del 16 maggio 1877 – affrettata a revocare i prefetti nominati dal governo precedente e riporta alle sue funzioni il personale dell’ordine morale.

La carriera del Repubblicano Anticlericica Paolo Dumarest è il sintomatico di questi sconvolgimenti prefetturali: nominato nel 1870 Prefetto dell’Isère di Leon Gambetta, è limitato nel maggio 1871 sotto la pressione dei conservatori, diventa prefetto nel 1876 sotto il quarto governo Jules Dufaure , ed è di nuovo revocato da Oscar Bardi de Fourtou sulla scia della crisi del 16 maggio. Riprenderà sicuramente i suoi doveri come prefetto del Finistère a seguito delle elezioni legislative del 1877 ottobre.

Lavoro del cabinet Dufauremodifier

disegno in bianco e nero che mostra due treni che attraversano; Alle loro finestre, gli uomini stanno invaludendo.'invectivent.
“si riunisce tra due treni di prefetti, andata e ritorno”, disegno di Cham riferibile alla spurgo prefetturale del 1877.

Il periodo successivo alla formazione dell’ultimo cabinet Dufaure è caratterizzato da una massiccia depurazione del corpo prefetturale: tra il 13 dicembre 1877 e il 1 ° gennaio 1878, 85 prefetti, 78 Segretari General of Prefecture e 280 sub -prefections sono licenziati dalle loro funzioni da Émile de Marcère. Questi alti funzionari, in atto durante l’ordine morale, sono davvero sospettosi del conservatorismo negli occhi del nuovo potere. Solo due prefetti rimangono in ufficio in tutta la metropolitana Francia, che testimoniano un “massacro prefetturale” è solo eguagliato dalla depurazione repubblicana del 1848 e del 1870. La precarietà della situazione dei prefetti è enfatizzata da Leon dire a sforzarsi di consolare il presidente del Presidente del Presidente del Presidente Repubblica: “Mr. Marshal, questi prefetti sapevano cosa hanno fatto. Hanno giocato il gioco, hanno perso, così tanto per loro”. Tra i nuovi supporti delle funzioni prefetturale, è il giovane Paul Deschanel – ex segretario segretario di Jules Simon -, che diventa sub-prefetto nel distretto di Dreux, o Paul Cambon, ha promesso una carriera spettacolare.

Tuttavia, Jules Dufaure concorda con Mac Mac Mac Mac per non spingere il rinnovo del servizio pubblico, nonostante il desiderio di alcuni repubblicani di purificare il Consiglio di Stato. Successivamente, l’ufficio e la giustizia del procuratore pubblico sono tuttavia influenzati da misure individuali – cinque prezzi generali sono revocati e due sono sfollati, 177 giudici della pace sono limitati e 168 mutati – per sbarazzarsi dei funzionari più compromessi nell’ambito dell’ordine morale.

Tornitura da gennaio 1879Modificatore

Pressioni della Camera di DeputiesModifier

Dichiarazione del governo del 16 gennaio 1879:

Un altro lato della nostra vita interiore è preoccupato, signori, giustamente. Ti chiedi se i numerosi funzionari costituiscono l’amministrazione francese sono dedicati anche alle nostre nuove istituzioni. Sono stati in grado di esitare sulla linea del loro dovere nei primi anni che seguì la guerra.Ma dal momento che la Repubblica è diventata il governo costituzionale della Francia, quando due elezioni nella casa dei deputati e le ultime elezioni del Senato hanno dato questa istituzione di una nuova e solenne consacrazione solenne, il dubbio può essere permesso? Se il cittadino semplice utilizza alle nostre istituzioni di ampia libertà di parola e scrivendo che la legge foglie, il funzionario può fare lo stesso? Cosa c’è, nel primo, l’uso di un diritto, non è, nell’altro, una specie di tradimento?

ci possono essere due opinioni su queste principi moralità sociale; Ma, applicandoli, abbiamo dovuto prendere in considerazione, da un lato, eccitazioni e pasti che sono rimasti dopo le lotte elettorali del 1877; D’altra parte, la sensazione di giustizia e rispetto per i servizi resi. Tuttavia, siamo stati e saremo inesorabile per il funzionario che, anche a parte i suoi doveri, attacca e denigra il governo che è chiamato a servire.

In una parola, non terremo in ufficio gli avversari dichiarati da la Repubblica. Ma, pur essendo severa, vogliamo essere giusti, e prima vorremmo essere certi della colpa prima di infliggere la frase.

Disegno a colori che rappresentano Marianne circondato da un magistrato e un ufficiale bonapartista, un ufficiale legittimo e un gesuita in abito che inizia con le borse d'oro che inizia Il suo plateau.'un magistrat et d'un officier bonapartistes, d'un officier légitimiste et d'un jésuite en habit qui lui quémande les sacs d'or qu'elle tient sur son plateau.
caricatura del grello che denuncia le opinioni monarchiche della magistratura, dell’esercito e del clero. La Repubblica, raffigurata sotto i tratti di Marianne, si sta preparando a ritirare i loro trattamenti dai funzionari.

Le elezioni del Senato del gennaio 1879 danno ai repubblicani la maggioranza nel Senato, richieste per una purificazione del servizio pubblico prendere il sopravvento. Il 16 gennaio, il governo è costretto ad affrontare il soggetto nella sua dichiarazione ministeriale. Dice che non è tollerabile per il servizio pubblico opporsi alle istituzioni repubblicane, ma specifica che le Limogears influenzeranno solo coloro che sono andati (o viaggeranno) colpevoli di difetti nella performance dei loro doveri.. Se la lettura di questa dichiarazione Di Jules Dufaure soddisfa il Senato, Émile de Marcère non riesce a calmare le rivendicazioni della Camera dei Deputati che amano: se il centro di sinistra approva senza riservare il governo, i radicali dell’Unione repubblicana giudicano il suo tiepido “inaccettabile”. Infine, i membri del gruppo sinistro repubblicano chiedono una nuova dichiarazione con un dettaglio per poter votare per la fiducia nel governo.

In questo contesto di agitazione, il membro delle sfide di sinistra Jules Sénard Il governo a denunciare il governo di riportare la dedizione della facciata del pubblico ministero alla Repubblica e conclude il suo intervento nei seguenti termini: “L’oratore vedrebbe con piacere che il ministero rimanga nel business, dicendo che sarebbe associato con atti con il Desiderio per la maggior parte del vedere mantenuto secondo i funzionari disposti a servire la Repubblica “. Jules Dufaure pronuncia un discorso di risposta giudicato abile dai membri e dove respinge gli attacchi dei radicali mentre si dichiara pronti a più gravità al momento tempestivo:

“È vero, come ha detto l’onorevole Senard Senard, è vero che siamo stati troppo rispettosi dei servizi resi, accettando come molto titoli dei servizi che erano stati fatti a governi assolutamente opposti, dalle loro opinioni e tendenze, a chi è ora su queste banche? No, signori, questo non è completamente accurato.

Sarò più grave per il futuro … sarò grave; e tuttavia, lascia che ti dica , non è una parola vuota che è stata pronunciata nel nostro programma quando abbiamo detto che volevamo allo stesso tempo essere giusti.

L’oratore onorevole, finendo, mi ha chiesto di dichiarare che sto somministrando il liberale sentimenti che aveva appena espresso. Sarò felice. io agirà quando sorgerà l’opportunità. Ma chiedo al cielo che sta accadendo con tanta calma e fermezza che il processo è stato sottoposto al 5 gennaio. E, se sono ancora da questo mondo, nessuno applaudirà con un cuore più ardente del mio.”

Il presidente del Consiglio con rassicurato repubblicano lasciato sulle sue intenzioni, la casa adotta a 223 voti contro 121 un’agenda proposta da Jules Ferry e che dichiara : “La Camera dei Deputati, fiduciosi nelle dichiarazioni del governo, e convinsò che il Gabinetto, ora in possesso della sua piena libertà d’azione, non esiterà, dopo il grande atto nazionale del 5 gennaio, per dare alla maggioranza repubblicana il legittimo Le soddisfazioni che ha chiesto a lungo per conto del paese, in particolare per quanto riguarda il personale amministrativo e giudiziario, ha proceduto all’ordine del giorno “, un testo equivalente a un voto di fiducia. P.>

Mac MachonModir Rimegnazione

Incisione che rappresenta Jules Grevy alla scrivania, la lettera a mano.
Jules Grevy Lettura al Tribune della Camera La lettera di dimissioni di Mac Mac Mac Mahon, 30 gennaio 1879.

Sotto la pressione della casa inferiore, il governo di Jules Dufaure prepara quindi nuove misure di trattamento delle acque reflue. Sebbene Patrazia de Mac Mahon si oppone a regolarità, si dà ogni volta prima della determinazione dei ministri. La pausa si verifica quando il Consiglio dei ministri decide di agire contro i generali francesi; Il 28 gennaio, il maresciallo si rifiuta fermamente di approvare queste licenziamenti e ritorce: “Trattare i magistrati, i prefetti, i funzionari,! È il tuo business, ma i generali no! Andrò piuttosto che il consenso, perché se rimasto al potere dopo il dicembre 14 è solo quello di proteggere l’esercito. Abbandalo oggi, mi disonorerebbe “. I cinque generali interessati dalla distruzione sono Charles-Denis Bourbaki, Henri Jules Bataille, François Charles du Barail, Marie Hippolyte di Lartigue e Jean-Baptiste Montudon, oltre a cinque altri ufficiali generali che sarebbero stati mutati.

Prima della fine della non ricezione del governo, il presidente della Repubblica manda una lettera di rassegnazione ai presidenti della casa e del Senato. Lo stesso giorno, Jules Grévy, presidente della Casa inferiore, è eletto presidente della Repubblica. Con il cambiamento del capo dello stato, i repubblicani ora controllano il potere legislativo e il potere esecutivo. Notando la partenza del Mac Mahon e stanco da Politica, Jules Dufaure presenta le sue dimissioni e Jules Grévy chiama William Waddington, un’altra personalità dal centro rimasta, per succedergli. Inserisci il cabinet Waddington un certo numero di ministri dalla sinistra repubblicana, un gruppo parlamentare da cui viene il nuovo presidente. D’ora in poi, il potere dei repubblicani moderato è sufficientemente assicurato di lanciare una grande purificazione. Jules Grevy lo presenta come una delle priorità del governo: “Durante la fair resoconto dei diritti e dei servizi acquisiti resi, oggi che i due grandi potenze sono animati dallo stesso spirito che è quello della Francia, garantirà che la Repubblica sia servito da funzionari che non sono né i suoi nemici né i suoi detrattori “.

Rinnovo del corpo dello stato dello stato

Disegno a colori Waddington Seduto a un tavolo e scrivere una lettera, la mano
Disegno pubblicato il 28 settembre 1878 in vanità Fiera e rappresentante William Henry Waddington.

Il governo di William Waddington inizia al lavoro senza aspettare. Gli avvocati Generali della Corte di Cassazione sono revocati, come quelli del Parigi, Aix-en-Provence, Amiens, Agen, Angers, Bastia, Bordeaux, Bourges, Bourges, Bourges, Bordeaux., Da Besançon, Caen, Chambéry, Digione , Lione, Nîmes, Poitiers, Rennes, Rouen e Tolosa. Le personalità scoperte sono per lo più cattolici vicini al clericaismo. Questi non sono i cambiamenti unici nel pubblico ministero: molti funzionari del parquet sono mutati. Nel bilancio, nel periodo del 9 febbraio 1879 al 31 dicembre 1882, Georges Picot ha riportato, 198 ha sostituito o spostato sui 263 funzionari dei corsi e 1.565 sostituiti o sfollati sui 1.886 funzionari dell’ufficio del procuratore della Corte. Questa purificazione, se non pubblicata nella sua grandezza, non è nuova in linea di principio. Così, nel 1830, la magistratura in piedi aveva anche fatto la spesa della rivoluzione di luglio: 74 avvocati generali e 254 pubblici ministeri e sostituti erano stati limitati; La rivoluzione francese del 1848 era stata seguita dalla sostituzione di 27 dei 28 procuratori generali; Per quanto riguarda Napoleone III, la sua relativa adeguatezza filosofica con l’ufficio del procuratore non gli aveva impedito di revocare i due terzi dei pubblici ministeri del genere nominati nel 1848.Infine, il precedente del governo della difesa nazionale, che aveva identificato tutti gli avvocati generali nel settembre del 1870, con la notevole eccezione dei cinque procuratori nelle città minacciati dai Prussiani.

La magistratura Assisia non scappa Lo zelo del cabinet Waddington: Allo stesso periodo, ci sono 237 sostituti o sfollati su 739 corsi irrilevanti e 745 su 1.742 giudici disadabili dei tribunali. Per quanto riguarda i giudici della pace, non beneficiano dell’irremovabilità e sono quindi ancora più vulnerabili ai leader del governo: 2.536 saranno sostituiti o sfollati sui 2.941 iniziali.

L’amministrazione delle finanze è Anche colpiti: tra i tesori generali del payroll, tre sono revocati, quattro sistemati e ritirati; A livello inferiore dei ricavi particolari, venti funzionari sono oggetto di tali misure. Le posizioni principali del corpo diplomatico sono tutti i possessori che cambiano. I prefetti subiscono nuovamente questo cambiamento a capo dello stato con trenta nuove mutazioni. Infine, l’esercito – che Mac Mahon voleva proteggere – non sfugge alla purificazione: il suo comando superiore ha subito importanti cambiamenti di personale.

Tutti gli organismi direttamente dipendenti del governo sono tuttavia no. Includito dalla stessa violenza . La prefettura della polizia di Parigi, ma difficilmente attaccata dai radicali, è un buon esempio di una depurazione limitata dal pragmatismo dei leader repubblicani. Questa istituzione non è stata abolita sotto il governo della difesa nazionale; Il suo sostegno alla repressione del repubblicanismo valeva l’ostilità del nuovo potere, ma la sua utilità per contrastare il Comune di Parigi ha guadagnato un soggiorno fino all’istituzione dell’ordine morale. Il turno della minaccia del 1879 gennaio. Yves Guyot ha pubblicato nella lanterna dei critici virulenti sulla prefettura della polizia e il suo servizio di morale, ma merita un processo da Émile de Marcère, ministro degli interni, che quest’ultimo vince. Tuttavia, il processo rivela irregolarità nella gestione della prefettura della polizia e Georges Clemenceau sfida il governo nella casa di rimproverare il ministro all’interno della casa di non aver riflettuto i funzionari in atto durante la crisi del 16 maggio 1877. Questo incidente provoca le dimissioni di Émile de Marcère. Tuttavia, il governo, consapevole della necessità di una polizia politica zelante ed esperta, è contento di ritirarsi le teste di dipartimento più schizzate dallo scandalo e seppellire il problema.

Purificazione del Consiglio di Stato (luglio 1879 ) Modifica

Organizzazione della scheda da 1872 condifier

Foto in bianco e nero che rappresenta il barrotto di odilon in costume.
barrotto di odilon, vicepresidente del Consiglio di Stato del 27 luglio 1872 alla sua morte il 6 agosto 1873. Dalla legge del 1872, la presidenza dell’alto L’assemblaggio è tradizionalmente devoluto al ministro della giustizia.

Alla caduta del secondo impero, il Consiglio di Stato sfugge a poca eliminazione: Leon Gambetta e Jules Simon lo propongono a settembre 4, 1870 al governo della difesa nazionale – La giustizia amministrativa è sempre apparsa sospetta ai liberali – ma la moderazione di Crémieux Dolph consente il mantenimento di una commissione temporanea che eredita i suoi poteri. Nel giugno del 1871, Jules Dufaure ha depositato un progetto governativo per dare un’organizzazione provvisoria al Consiglio, in attesa dei parlamentari concordano su una Costituzione. L’Assemblea nazionale afferra quindi il progetto e, superando le aspettative del governo, riorganizza definitivamente il Consiglio di Stato dalla legge del 24 maggio 1872. Questa legge decide che:

  • il delegato della giustizia è reso reso al Consiglio;
  • I 22 consulenti ordinari “sono eletti dall’assemblea nazionale, nella sessione pubblica, dalla lista e dalla maggioranza assoluta” (paragrafo 3) e “sono rinnovati da terzi ogni tre anni; il I membri in uscita sono designati da casuali e indefinitamente remissibili “(ultimo paragrafo);
  • I 24 maestri delle richieste sono nominati dal decreto governativo;
  • il vicepresidente del tabellone e I presidenti sono selezionati dal governo tra i consiglieri eletti.

La nomina dei consulenti di stato nel servizio ordinario dei deputati soddisfa le preoccupazioni dei monarchici che vogliono sottrarre il Consiglio all’Autorità del governo di Jules Dufaure e il capo di stato Adolpha il dispiacere Della minoranza repubblicana, a cui i Royalisti, tuttavia, rendono la concessione per ridurre il numero di consulenti ordinari da 28 a 22 per aumentare il potere dei consulenti statali in un servizio straordinario, nominato dal governo. Le elezioni dei consiglieri statali nel 1872 accreditano le paure della sinistra: i conservatori riescono a collocare i loro candidati al tabellone e vengono eletti solo tre personalità repubblicane. Thiers sceglie uno dei suoi parenti, il barrotto di Odilon, per prendere la vicepresidenza del Consiglio. Per quanto riguarda i maestri delle domande e gli ascoltatori, sono per la maggior parte dei tecnici della legge a priori apoliitique.

per Jean-Pierre Machelon, nonostante la forte politicizzazione che presiede la scelta dei consiglieri, il Consiglio di Lo stato non lo rende meno imparziale nel suo trattamento aziendale. Poco prima del primo rinnovo di terzi, la legge costituzionale del 28 febbraio 1875 modifica le modalità di nomina per affidarli al presidente del Consiglio: i monarchici desiderano evitare l’ingresso di avvocati radicali al Consiglio mentre i repubblicani acquisiranno opportunismo, presidente. Utilità di questo metodo di rinnovamento per la loro futura purificazione. Tuttavia, la legge del 1875 specifica che i consiglieri eletti nel 1872 possono essere revocati solo da una risoluzione del Senato.

Quando Jules Dufaure procede al secondo rinnovo nel luglio del 1878, mette in imbarazzo le piccole considerazioni politiche – trascurando il Raccomandazioni dei partigiani della purificazione – e dei premi le competenze tecniche ormai cinque dei sette consulenti disegnati, promuovendo un maestro di domande monarchiche e sostituendo un soldato di un altro militare.

sospetti di clericaismo (1874- 1879) Cambia

Disegno a colori che rappresenta Grévy e Gambetta al capezzale di Bonapartism, Orleanesimo e clericaismo.'orléanisme et du cléricalisme.
caricatura pubblicata in Titi del 2 gennaio 1879. Jules Grévy prende il polso di Bonapartism, Alite a fianco di clericalismo e orleanismo, tutti e tre in agonia dopo la crisi del 16 maggio, simboleggiati dal contenuto di una stanza Bre. Leon Gambetta tiene un costrice, strumento di spurgo.

La giurisdizione del Consiglio copre in particolare gli affari religiosi, ed è su questo punto che concentrerà le critiche dei repubblicani . Per loro, il Consiglio, eletto per lo più nel 1872 da un’assemblea dominata dai conservatori, è uno strumento nelle mani della Chiesa cattolica e uno dei bastioni della reazione. Durante questo periodo, tre casi principali cristallizzano questo rancore.

Nel marzo 1874, il Ministero dei Culti ha colto il Consiglio sulla questione della personalità civile di diocesi, vale a dire sulla loro abilità. Possiede e ricevere proprietà. Il Master of the Domande Charles Franquet De Franqueville, affermato Catholic, presenta la sua relazione dinanzi alla sezione degli Interni, quindi prima dell’Assemblea Generale del Consiglio in cui il suo parere favorevole prevale in 13 voti a 9. Con la presente decisione, il Consiglio riconosce il Consiglio Personalità civile di diocesi, innescando l’ira dei repubblicani anticlericali.

15 maggio 1879, il Consiglio di Stato condanna Theodore-Augustin Forcast, arcivescovo di Aix-en-Provence, per la sua lettera pastorale dell’aprile 13, 1879. Edouard Laferrière, direttore dei culti, aveva effettivamente avviato una procedura di chiamata come abusi a causa delle critiche portate dal prelato contro le leggi del traghetto di Jules. Questa presentazione del Consiglio di Stato ai punti di vista del governo non migliora la sua immagine con la stampa repubblicana: le simpatie espresse dai consulenti statali per l’arcivescovo e la riluttanza del Consiglio per far sì che questa decisione venga resa pubblica, attirando l’ostilità del a sinistra.

Infine, la questione delle scuole congregazionali occupa le notizie in quest’anno 1879. Infatti, nel 1878, diversi casi riguardanti l’istruzione primaria: in alcuni comuni, le autorità decidono la secolarizzazione delle scuole detenute dal Ufficiali congregazionali. I religiosi, sfidando la legalità dei decreti prefetturali, sono nei tribunali di riconoscere l’eccesso di potere e ottenere la loro manutenzione nelle scuole comunali. La Corte dei conflitti, sequestrata dai prefetti, giudica che questi fatti rientrano nell’ambito dell’ordine amministrativo.Infatti, i consigli congregazionali coglie il Consiglio di Stato dal 21 maggio 1878, Jules Dufaure ha dichiarato nel novembre del 1878 che “la sezione delle controversie decidesse immediatamente che il caso sarebbe in uno stato, qualsiasi altro caso assente” e il 4 Gennaio 1879, la sezione delle controversie è preavviso per la regola. Il suo relatore è Baron Camille de Baulny, Master of Query; Quest’ultimo giudica con la gravità delle azioni dei prefetti durante il lavoro preparatorio. Cattolici, fiduciosi, spero che il Consiglio di Stato deciderà a loro favore.

Tutti questi elementi vengono a nutrire la violenta campagna stampa del 1879 contro il Consiglio di Stato, condotto principalmente dal risveglio (che denuncia Un’istituzione “tutta alla devozione del clericalismo”), la rivoluzione francese (che afferma: “Va da sé che è il clero che rende i consiglieri di stato a piedi!”), La lanterna e il promemoria.

Legge del 13 luglio 1879Difier

Il ritiro di Dufaure e l’arrivo di Jules Traghetto presso il Ministero dell’istruzione pubblica cambiano la situazione: quest’ultima pratica una strategia di ostruzione per impedire al Consiglio di governare. Spera che la sua procrastinazione durerà abbastanza a lungo da svolgere la purificazione di questo corpo prima che la decisione sia resa. La strategia dei traghetti aumenta le proteste dei cattolici e più in particolare al senatore Charles Cheslang che sfida il governo su questo argomento. Come segno di protesta, quattro consiglieri di stato conosciuti per il loro conservatorismo – incluso il vicepresidente Paul Andral – dimettersi nel febbraio del 1879.

Erbando le paure dei cattolici, la custodia del Philippe The Royer dice il senato che il caso delle scuole comunali è sufficientemente importante giustificare il limogear dei membri più conservativi del Consiglio. Il royer, presidente del Consiglio di Stato come ministro della giustizia, ha registrato il ricevimento del Consiglio di cui al suo onore per garantire la maggioranza repubblicana della sua intransigenza. Il 18 marzo 1879, il governo ha presentato il Senato un disegno di legge per riorganizzare il Consiglio. Il progetto consiste in particolare a portare il numero di consulenti ordinari da 22 a 32 per consentire al governo di nominare dieci repubblicani acquisiti dalla maggioranza parlamentare. Le altre categorie di membri del Consiglio (maestri delle richieste, 1 ° e 2 ° e 2 ° revisore dei conti) vedono anche la loro forza lavoro. Se il Senato si riunisce, non senza riserve, alla posizione governativa, la Camera dei Deputati RENDUCE e il parere della sua Commissione rivendica la puro e semplice dissoluzione del Consiglio di Stato per nominare uno staff completamente rigenerato e dove i repubblicani potevano avere una maggioranza all’interno di ogni sezione. Per rassicurarlo, la custodia del sigillo afferma: “Non c’è dubbio possibile sul principio che guiderà il governo. Il Consiglio di Stato è un’istituzione statale; deve essere con il governo repubblicano in completa idee di comunione” ed è pronto per l’uso Revocazioni per integrare la purificazione, ma non è sufficiente a moderare l’intransigenza dei Tribunes Henri Brisson, Franck Chauveau e André Duclaud. Infine, il membro dell’estremo sinistra Jules Senard deve ricordare l’urgenza della depurazione – la revisione del Consiglio della questione delle scuole comunali è stata prevista per il 18 luglio – in modo che il governo raggiunga per rally la stanza il 12 luglio.

Luglio 14 e 15, 1879, il cabinet Waddington pubblica decreti per: nomina 10 consulenti statali, 5 maestri di richieste e due ascoltatori di prima classe nelle posizioni create; Metti sette consulenti di pensionamento; Revoca due consulenti e sei maestri di richieste – compreso il barone de Baulny, il relatore del caso di scuole comunali – e infine procedere con promozioni. I dodici consulenti statali che rimangono in atto sono tre consiglieri repubblicani (Auguste Gougheard, Abel Berger e Albert Devrais), nominati nel marzo del 1879 per sostituire i rallentatori, cinque conservatori ancora protetti dalla legge del 1875 (Emmanuel François Camus di Marroy, Auguste Silvy, Auguste Henri Fernand de Montesquiou-Fézensac, Charles Trannantant e Hippolyte Perret) e quattro consulenti che sono giudicati le abilità essenziali (Leo AucoC, Victor Grovaalle, Eugene Gouillard e General Louis Dieudonné Gaillard).

Foto in bianco e nero di Segur Segus Anatole.'Anatole de Ségur assis.
il marchese anatolo di Ségur, consulente statale ammesso di affermare I suoi diritti di pensionamento nel luglio del 1879; Ha 56 anni.

In fine, i consulenti statali interessati dalla purificazione sono i seguenti:

  • Paul Andral, Vicepresidente dello Stato del Consiglio, Orleanista e vicino a Patrice de Mac Mahon (rassegnata nel febbraio 1879);
  • Frédéric D’Aymar, marchese de châteautenard, candidato monarchico sconfitto nelle elezioni legislative del 1877 (rassegnate nel febbraio 1879);
  • Philibert Lombard Buffears, Conte di Rambuteau, di una famiglia orleanista (rassegnata nel febbraio 1879);
  • Leopold di Gaillard de Lavalden, avvocato ed ex giornalista al corrispondente (rassegnato in febbraio 1879);
  • Henri Charles-Antoine Pascalis (in pensione nel luglio 1879);
  • henry il tesoro del Rocque (in pensione nel luglio 1879);
  • Eugene Marbeau (in pensione a luglio 1879);
  • Charles-Étienne Collignon, ex deputato orleanista (in pensione nel luglio 1879);
  • Anatole di Ségur (pensionato E N luglio 1879);
  • marie rené edmond david (in pensione nel luglio 1879);
  • louis jules lefebvre (ritirato nel luglio 1879);
  • jean-jacques Weiss (revocato nel luglio 1879);
  • Jean Bernard Michel de Bellomayre (revocato nel luglio 1879).

Il trattamento del Consiglio suscita molte proteste da destra. Così, il 22 luglio, il senatore Louis-Numa Baragnon sfida il governo notando che la revoca del Gruppo dei Consiglieri è illegale, qualsiasi licenziamento essere individuale e motivato e aggiunge che David e Pascalis “ammisero di affermare i loro diritti al pensionamento” sono Troppo giovane per essere in grado di rivendicare qualsiasi pensionamento! Il Senato, chiamato a decidere, approva la condotta della custodia dei sigilli solo 153 voti contro 112; Le personalità notevoli del centro di sinistra come Leon dicono, Jules Dufaure, Charles de Freycinet e William Waddington Astenersi. Per quanto riguarda la stampa cattolica, si unisce all’universo nella sua analisi: “Nome nominarlo con il suo nome, si deve dire che questa legge non è una legge sul Consiglio di Stato, ma una legge contro i congregati”. Il sole aggiunge:

“Non è né per la loro esperienza né per la loro scienza, né nemmeno per la loro origine dei consiglieri statali così brutalmente espulsi dalla massa, Come uno stock degli avventuosi difficili che si sbiadiscono che vengono licenziati, erano indigenti. Erano prima colpiti perché non potevamo contare sulla loro docilità, dire meglio, sul loro serviliero nel caso del fascino dei congregati. “

Tuttavia, il principale svantaggio del governo deriva dal Consiglio stesso: seguendo i decreti di pubblicazione, i consiglieri di stato Auccoc, Martroy Camus, Grovalle, Goussard, Silvy, Montesquiou-Fézenac, dimissioni affilate e perret con crash. Oltre ai consiglieri statali, quattro padroni di query (tra cui Franquet de Franqueville), un revisore di 1a categoria e quattro ascoltatori di 2a categoria lasciano i loro doveri come segno di protesta. La maggior parte comunica le loro lettere di dimissioni alla stampa conservativa, che si affretta a pubblicarle a mettere i repubblicani nell’imbarazzo. Montesquiou-Fézensac dichiara in particolare a suo: “Non vorrei accettare un grado di laurea la responsabilità di un atto senza precedenti nella storia del corpo ero orgoglioso di appartenere”. Questa difesa di massa e le difficoltà del governo per trovare sostituti valgono le taunt della stampa dell’opposizione. Tuttavia, al 25 luglio, tutte le dimissioni vengono sostituite e nessuna personalità conservatrice seduta tra i consulenti statali. A seguito della purificazione, il decreto del 14 agosto 1879 proibisce i laureati delle facoltà libere per accedere all’Auditorat per escludere definitivamente i cattolici dell’istituzione.

fognatura della magistratura (1883) Cambia

Storia della storia storica

La successione dei regimi dall’inizio del XIX secolo ha regolarmente avuto un’influenza sui magistrati. Per evitare i giudici più indesiderabili, i regimi monarchici hanno fatto uso di tende a pensioni, riorganizzazioni della magistratura e hanno stabilito i giuramenti di lealtà destinati a scoraggiare i loro feroci avversari. Attraverso il senato-consulto del 12 ottobre 1807, Napoleone ho isotted per nuovi magistrati un periodo di prova di cinque anni per rivendicare l’irremovabilità garantita dalla Costituzione degli 8 mesi dell’8. Ha proceduto dai decreti di applicazione del 24 marzo 1808 ad un’esclusione di quasi 162 magistrati sui criteri di incapacità professionale e, più raramente, a causa dell’ostilità politica.La riorganizzazione giudiziaria del 1810, operando la fusione dei tribunali di ricorso e dei tribunali penali in nuove entità nominate corsi imperiali, hanno anche permesso a dischi discreti. Durante il secondo restauro, i Bourbons hanno avuto luogo anche sui magistrati imperiali tra il 1815 e il 1821, colpevole di trasformare la Casaque durante i cento giorni, attraverso una meticolosa riorganizzazione giudiziaria; L’storiografia è sempre condivisa sulla scala quantitativa di queste sfrattazioni, valutata a circa il 20% della forza lavoro. Dopo il colpo di stato del 2 dicembre 1851, il decreto del 1 ° marzo 1852 fissò l’età pensionabile dei giudici all’età di anni 70 (con un’eccezione per la Corte di cassazione per i quali questo limite è stato esteso a 75 anni), questo ha reso possibile Per svolgere un certo rinnovamento dei giudici giudiziari giudiziari, 132 giudici in sede in pensione da questa misura. Inoltre, il decreto di 1 marzo ha obbligato i magistrati a “giurare l’obbedienza alla Costituzione e alla lealtà al presidente”, in pena di revoca. Tuttavia, nessuno di questi regimi non attestava nominalmente al principio di inadobabilità; Non è lo stesso con i regimi repubblicani. Pertanto la Secon Repubblica, nel suo decreto del 17 aprile 1848, dichiara il principio di irompatibilità incompatibile con la forma repubblicana del regime e svolge quattordici sospensioni dei magistrati della sede centrale e in particolare il presidente della Corte di Lille e tre consiglieri al Corte. Cassazione. Come tale, la proclamazione della terza repubblica nel 1871 non fa eccezione: dà origine a rappresaglie contro 15 magistrati integrabili, accusato di prestito della mano alla repressione giudiziaria contro gli avversari del colpo di stato del 2 dicembre 1851 partecipando alle commissioni congiunte del 1852. Nel 1879, gli avvocati generali, i funzionari del pubblico ministero e i giudici della pace – che non beneficiano della loro parte dell’inamovibilità – sono anche l’obiettivo dei governi di Waddington e Freycinet che si sancano spietatamente le loro collusioni, reali o supposto, con l’ordine morale, come menzionato sopra.

La purificazione della magistratura dell’assisiana deve ancora venire; Sarà senza una misura comune con coloro che lo precedono durante il diciannovesimo secolo e saranno su questa base soprannominata la “purificazione del secolo”. Secondo André Damien, è anche “la più grave di tutta la storia giudiziaria francese”.

decreti del marzo 1880modifier

Articolo correlato: Espulsione delle congregazioni (1880).

Disegno del COH di Rue de Sèvres; I membri militari cogliono i gesuiti mentre i cattolici pregano per i congregazionalisti.
espulsione della compagnia di Gesù della loro istituzione di rue de sèvres, 30 giugno 1880 alle 6 del mattino. Disegno nel mondo illustrato.

Dal marzo 1879, i dibattiti della legge Jules traghetti sull’istruzione superiore – precedentemente noto come legge del 18 marzo 1880 – dà origine a un importante Polemica a causa del suo articolo 7 che ha ritirato gli insegnanti congregazionali il diritto di Snack University Grades. L’obiettivo ricercato dai repubblicani è quello di prendere un colpo fatale per l’insegnamento cattolico. Il progetto è votato dalla maggioranza repubblicana nella Camera dei Deputati il 19 luglio 1879, ma il 9 marzo 1880, la legge è esposta dall’articolo 7 del Senato grazie alla vigorosa campagna condotta dai senatori cattolici – tra cui Albert di Mun e Charles Chesnelong.

Ulérés di questo rifiuto, Charles de Freycinet e Jules Ferry pubblica la Gazzetta ufficiale del 29 marzo 1880 Due decreti in cui usano il potere normativo governativo per far rispettare l’articolo 7 senza l’accordo dei parlamentari . Il primo decreto prevede l’espulsione dei Gesuiti della Francia entro tre mesi e il secondo obbliga le altre congregazioni maschili per presentare le domande di autorizzazione a pena di sofferenza dello stesso destino. Il giorno dopo, i leader delle principali congregazioni concordano di rifiutare di presentare queste richieste dalla solidarietà con la Società di Gesù. Charles de Freycinet disegna quindi un rilassamento con i religiosi ma l’intransigenza del suo ministro degli interni Ernest Constans lo obbliga a dimettersi e viene sostituito dalla presidenza del Consiglio di Jules Ferry. Quest’ultimo decide di applicare i decreti con grande gravità, dando all’ordine di espellere espressamente le congregazioni ricalcitranti.

La circolare ministeriale del 24 giugno 1880 affida ai magistrati del parquet dell’esecuzione di tali sfratti, causando l’esecuzione di tali sfratti enormi dimissioni nei pavimenti che riappare queste misure anti-elegate. 556 magistrati si rifiutano di eseguire gli ordini del governo e preferiscono licenziare.Il malessere è generalizzato a tutti i livelli della gerarchia, nella magistratura seduta come nella magistratura in piedi; Ci sono 56 membri di ricorsi di ricorso, 63 pubblici ministeri della Repubblica, 139 sostituti, 66 giudici della pace e 188 dei loro alternati, 32 giudici, ecc. Questo episodio completerà per convincere i repubblicani che la magistratura è “uno dei più” Importanti bastioni di opposizione “e che dobbiamo vedere nei tribunali delle” società in cui il spirito di casta e odio delle idee liberali regnano “. Da quel momento in poi, sono convinti che è necessario un recupero in mano veloce.

Riforma della magistratura da repubblicanzaModificatore

Riorganizzazione del giudiziario abortito Provonesmodificatore
disegno a colori che rappresenta la magistratura che tiene nella mano sinistra un balane e avente un braccio destro sproporzionato e tatuato con iscrizioni che ricordano il secondo impero.'inscriptions rappelant le Second Empire.
caricatura del grely che denuncia le simpatie di Bonapartist della magistratura e la sua tendenza della soppressione.

Dal 1871, diverse proposte di legge relative alla riorganizzazione di La magistratura è stata depositata nella Camera dei Deputati e del Senato; Tra il 1879 e il 1883, questa preoccupazione è più urgente e non ci sono meno di 22 proposte legislative che interessano su questo argomento, comprese quelle di Boysset, Clemenceau, Floquet e Madier de Montjau nel marzo del 1879, e quelle di Brisson, Boulard e Mir a dicembre 1879. Questi progetti di riforma mirano ad aumentare il trattamento dei magistrati – ritenuto insufficiente per garantire spese delle rappresentazioni, riservate ai magistrati dalle famiglie Aisée -, rivedere le modalità di appuntamento e ripensando la mappa dei tribunali cantonali. Infatti I dibattiti parlamentari evolvono gradualmente evolvono gradualmente il progetto iniziale della riforma del funzionamento della giustizia a concentrarsi sulla preoccupazione principale dei parlamentari repubblicani: la purificazione dei magistrati. Se i repubblicani opportunisti vogliono una riduzione della forza lavoro e una sospensione temporanea dell’irremovabilità per raggiungerlo, i radicali sono più ambiziosi e desiderano fare un tavolo di pulizia dell’attuale magistratura per sostituirlo con un nuovo corpo derivato dall’elezione, reale Ritorna alle fonti derivanti da programmi repubblicani del 1848 e 1871 – Leon Gambetta lo aveva menzionato nel suo programma Belleville. Nei loro occhi, l’inamovitabilità è un principio monchico che ostacola la sovranità nazionale, l’opposto dei pensatori della separazione dei poteri – come Alexis de Tocqueville – che lo considera il miglior bastione dei giudici e dei litiganti contro l’arbitrarietà del potere.

Foto in medaglione di Georges Picot.
Georges Picot , Avvocato repubblicano Autore di diversi articoli criticando i progetti di trattamento della magistratura.

Il tentativo di maggior successo della riforma è il conto presentato nel gennaio 1880 da Jules Cazot, Ministro della Giustizia del primo cabinet Freycinet; Propone di ridurre il numero di stanze all’inizio e in seconda istanza, per ridurre drasticamente il numero di magistrati e rinnovare i primi presidenti della Corte e i presidenti di tribunale ogni cinque anni su appuntamento del governo, che è pratica per tornare alle loro irremovibilità . Questo progetto attiva le proteste di molti avvocati, compreso il rubinetto di canne legittime Adrien, revocato da Cazot della sua posizione come avvocato generale con la Corte di cassazione il 13 gennaio 1880 – che vede nella misura un mezzo per revocare i magistrati “dal merito , talento e onore “per il beneficio del” frutto secco del bar e degli intrighe del giorno, compiacenti e ipocriti “che hanno portato al sostegno repubblicano ai repubblicani. Gli avvocati repubblicani sono anche organizzati: Georges Picot, nel suo articolo la riforma giudiziaria, denuncia questo progetto a “distruggere accuratamente in altezza uomini e istituzioni a dare origine da una baguette un nuovo sistema”, preferendo le misure individuali limitate e “una saggia riforma Spirito “che mantiene irremovibilità; Georges Martin-Sarzeaud paure “erienti arbitrari, il regime di buon piacere e dispotismo”. Ma non sono i critici del mondo della legge che spinge i repubblicani a ritirare il suo progetto; In effetti, il conto provoca dissensimenti tra opportunisti e radicali a causa della vicinanza delle elezioni dell’agosto del 1881. L’azienda Freycinet che è caduta sulla questione dei decreti del marzo del 1880, il governo Jules Ferry lo succede ma quest’ultimo è partigiano. Per dare la priorità Le leggi sull’insegnamento, contro il parere della maggioranza parlamentare.Durante il ritorno del Parlamento nella caduta del 1880, il governo è costretto a proporre le sue dimissioni a Jules Grévy – che lo rifiuta – perché la Camera dei Deputati non vuole presentare la discussione del diritto giudiziario. Infine, Leon Gambetta – capo dell’Unione repubblicana – accetta di transor, e infatti, il conto non arriva davanti al Senato.

Il governo Jules Traghetto mettendo le sue dimissioni a Jules Grevy, in ufficio di quest’ultimo, al Palazzo dell’Eliseo.

Le elezioni del 1881 rafforzano l’influenza dei radicali e il governo Gambetta arriva al business, ma la sua autoritarismo sferza rapidamente i parlamentari e il “Grand Ministero” cade alla fine del gennaio 1882 su A Vota la revisione della Costituzione del 1875 senza dover condurre la riforma della magistratura. Il nuovo governo Freycinet è meno a sinistra e fa un posto più grande a sinistra repubblicana; Il ministro della Giustizia Gustave Humbert Tables è una nuova bolletta all’inizio del 1882 sull’organizzazione giudiziaria che prevede la sospensione temporanea degli irremovibilità e decide di cui all’articolo 6 la rimozione di determinati corsi di ricorso su motivi statistici. Mentre i dibattiti parlamentari sono prolungati, l’agitazione si diffonde nei corsi di ricorso rivolti alla misura: Angers, Bastia, Bourges, Chambéry, Limoges, Orleans e Pau. La Corte d’appello dei Angers, dominata dai conservatori, è particolarmente turbolenta, ha calpestato il pubblico ministero e mobilita le autorità locali – compreso il bar, il Consiglio municipale e il Consiglio dipartimentale – per sostenere le sue affermazioni. La Camera dei Deputati aggrava le tensioni che votano il voto il 10 giugno 1882, contro il parere del governo, l’emendamento di Douville-Maillefeu che sopprime l’irremovibilità e decide l’elezione dei giudici.

sviluppo. Della legge del 30 agosto]

Articolo 11 della legge del 30 agosto 1883:

In un periodo di tre mesi dalla promulgazione della legge, sarà effettuato, mediante l’applicazione delle regole impostate sopra, alla riduzione del personale delle chiamate delle chiamate e dei tribunali.

Le eliminazioni si concentreranno su tutto il personale indistinto.

Il numero di magistrati eliminato, perché non sono stati mantenuti nelle funzioni giudiziarie, perché non avranno accettato il nuovo che è stato offerto , non può superare la cifra dei sedili cancellati.

non sarà mantenuto, a qualsiasi giurisdizione che appartengono, i magistrati che, dopo i 2 d Dember 1851, faceva parte delle commissioni miste.

In modo che il caso sia stato ascoltato, un composto spettacolare si svolge nel gennaio 1883. In effetti, alcune figure politiche, tra cui i radics Pierre Waldeck-Rousseau E Jules Roche, torna alla loro posizione e si oppone all’istituzione della magistratura elettiva. Queste personalità sono preoccupate per l’indipendenza concessa dall’elezione: il rischio di costituzione di una magistratura veramente autonoma sarebbe un pericolo per il governo, in particolare nelle sorgenti detenute dai conservatori. Approfittando del cambiamento della congiuntura, il nuovo ministro della giustizia Paolo Devès si prepara alla fine del gennaio 1883 un nuovo progetto che rimbalzò in gran parte il testo del comitato parlamentare, l’esponente del principio elettivo. Guidato nella caduta del governo fallieral, Devès non può proporlo al voto e il compito della riforma parlamentare cade a Félix Martin-Feuillée, mantiene sigilli del secondo traghetto solido. Depositi di Martin-Feuillée nel marzo del 1883 tre progetti in casa. Il primo riguarda la giustizia della magistratura – è all’origine della legge del 30 agosto del 30 agosto 1883 -, il secondo traffico di giustizia di pace e il terzo riguarda la creazione di Assise correcchiali.

Articolo 14 della legge del 30 agosto 1883:

il consiglio superiore del La magistratura si esercita per i primi presidenti, presidenti, corsi della Corte di cassazione e dei corsi di ricorso, presidenti, presidenti vizi, giudici, giudici alternativi dei tribunali di primo grado e pace tutti i poteri disciplinari attualmente devoluti al Corte di cassazione e tribunali e tribunali, conformemente alle disposizioni dell’articolo 82 del senato-consulto di 16 Termidor un X, capitolo 7 della legge del 20 aprile 1810 e articoli 4 e 5 del decreto del 1 ° marzo 1852 .

Qualsiasi deliberazione politica è vietata agli organismi giudiziari.

Qualsiasi evento o dimostrazione L’ostilità del principio o della forma del governo della Repubblica è vietata a magistrati.La violazione delle disposizioni che precede è un errore disciplinare.

Il primo progetto focalizza la maggior parte delle discussioni parlamentari – che iniziano il 24 marzo – e gli altri due sono rapidamente separati. La dichiarazione esplicativa afferma che si tratta di stabilire una “armonia intera” tra le autorità pubbliche per un funzionamento “regolare” delle istituzioni. I radicali protestano vigorosamente contro il ritiro del principio elettivo e descrivono la legge della “spedizione governativa” (la parola è Camille Pelletan); Alcuni parlamentari opportunisti si rammarica anche che il governo abbia rinunciato a un cambiamento nella divisione giudiziaria ed eliminando l’irremovibilità di alcune funzioni per concentrarsi sulla riduzione del personale. Stenditi per essere spiegato, Martin-Feuillée incontra la critica della maggioranza parlamentare riconoscendo le parole riguardanti che l’eliminazione dei magistrati conservativi deve prevalere su qualsiasi altra considerazione del principio e ottiene il voto della casa il 4 giugno, dal Senato il 31 luglio e un voto finale della casa il 1 ° agosto 1883, adottando la legge in una grande maggioranza. L’opposizione del diritto – che grida alla Vendetta politica – è stata ascoltata nei dibattiti, soprattutto quando il vescovo Frefel è stato montato il 4 giugno alla Tribuna per denunciare un “San Barthélémy dei Magistrati”, ma non è riuscito ad adottare I suoi emendamenti.

La legge del 30 agosto 1883 ha tre principali disposizioni per il funzionamento della giustizia:

  • Articoli da 2 a 5 Azionare la riduzione dei tribunali di primo grado e l’abolizione di alcune camere di ricorso;
  • Articoli da 3 a 7 decidono l’aumento dei trattamenti dei magistrati e armonizzare le classi tra giurisdizioni;
  • gli articoli da 13 a 17 portano la creazione del superiore Consiglio della magistratura.

La purificazione della magistratura è trattata negli articoli 11 e 14. L’articolo 11 della legge sospende tre mesi l’irremovabilità dei magistrati della sede centrale. Per quanto riguarda l’articolo 14, richiede la magistratura una neutralità collettiva che integra l’obbligo della lealtà individuale a cui i funzionari sono detenuti giustizia.

Sospensione dell’IrrelEVance della seduta

Disegno a colori che rappresenta la parità di Martin-Feuilleus in Attentive Gardener.
caricatura del giornale repubblicano Don Chisciotte Rappresentando il ministro della Giustizia Félix Martin-Feuillée che implica il “albero giudiziario”.

I decreti dell’applicazione vengono visualizzati dal 5 al 13 settembre novembre e specificano i nomi e le funzioni di Limited Limited magistrati. Sono 614, che hanno aggiunto alle 566 dimissioni causate dai decreti di 1880 set per vedere l’estensione di questa purificazione giudiziaria. Confusa i funzionari dei dipendenti pubblici e l’Assisi giudiziaria, Martin-Feuillae raggellino abilmente la fornitura dell’articolo 11 che impedisce una serie di revocazioni superiori alle delezioni postale: rendendo le limogears solo sui magistrati della sede. Alle posizioni simultanee del pavimento in parquet, ha riaffettato non meno di 230 parquet repubblicano parquet ai giudici dei quali esclude i detentori precedenti. I magistrati revocati a Parigi e Lione sono i seguenti: un presidente della camera e otto consiglieri della Corte del Tribunale. Vicepresidente e sette giudici nella tribunale della Senna, nove altri presidenti della Corte e ventitré altri giudici nella giurisdizione di Parigi; Una camera di camera e cinque consiglieri (su 23) presso la corte d’appello di Lione, il presidente, un vicepresidente e tre giudici nel Tribunal de Lyon, dieci altri magistrati nella primavera di Lione.

Charles Jac, il primo presidente della Corte d’appello di Angers, revocato nel 1883.

Nel resto della Francia, la situazione varia. La media è di sette giudici revocata dal dipartimento, ma nel dipartimento settentrionale, sede della Corte d’appello di Douai, quattordici magistrati sede sono respinte dai loro doveri, compreso il primo presidente Jean-Paul Bardon e sei consiglieri della Corte i presidenti del Tre corti principali: Lille (è Félix Le Roy), Dunkirk e Saint-Amand-les-Eaux. Il Pas-de-Calais, anche nella primavera di Douai, ha solo due magistrati revocati, incluso il Presidente del Betune Tribunal.Il Maine-et-Loira, la Terra del Conservatismo e segnato dalla religione cattolica, è particolarmente toccata: ha 29 revocata, incluso il primo presidente Charles Jac, la camera dei presidenti di Camera Cutet e Julien Bigot e quattordici altri consiglieri della Corte. Call of Angers ; In effetti, due delle tre camere della corte d’appello vengono rimosse. Allo stesso tempo, solo un terzo dei membri dei corsi di ricorso di Rennes, Poitiers e Douai hanno subito il governo del governo di Jules del traghetto.

Appare dai profili dei magistrati evidenti che la purificazione procede . Solo considerazioni politiche e religiose, in sfida delle competenze professionali dei giudici purificati. Le personalità mirate sono di solito alte posizionate nella gerarchia e hanno una marcata propensione a praticare il cattolicesimo o anche per una minoranza al clerigismo. I criteri politici per la purificazione sono doppie: l’attaccamento al secondo impero e la resistenza ai decreti del 1880. Alcuni dei magistrati purificati nel 1883 erano già stati limitati nel 1848 e nel 1870. La scelta è anche indicativa del desiderio di Macello il “potere finanziario e sociale dell’opposizione” e raggiunge la fortuna di famiglie e ambienti noto per il loro conservatorismo. Nonostante queste costanti, la scelta dei magistrati da respingere maggiormente dalle numerose denunce degli attori repubblicani locali – rivali indelicati, avversari sfortunati per l’appuntamento, litiganti sentirsi feriti, ecc. – che un piano di valutazione dei giudici globali e coerenti. Le condizioni di pensionamento forzate testimoniano il disprezzo del governo: introducendo nell’articolo 12 un regime dispregiativo alle pensioni dei magistrati, priva dalla loro pensione normale tutti i giudici limitati che erano entrati in ritardo in ufficio.

Questo “movimento esclusivo su larga scala” è seguito da serie di magistrati che mostrano la loro solidarietà nei confronti dei funzionari purificati, protesta contro il governo o mostrano il loro rifiuto di sedersi con i nuovi arrivati, che considerano gli intrighers indignati per svolgere queste funzioni. Queste dimissioni sono generalmente accompagnate da lettere pubblicate nella stampa cattolica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *