Gli Stati Uniti e i paesi del Baltico accusano la Russia a falsificare il cronologia

i politici hanno pubblicato una dichiarazione congiunta alla vigilia del 75 ° anniversario del 75 ° anniversario del Fine della seconda guerra mondiale, per onorare le vittime e “tutti i soldati che hanno combattuto per sconfiggere la Germania nazista”.

Ma hanno colto l’occasione per ricordare che il 1945 del maggio 1945 “non ha portato la libertà di tutta Europa” poiché l’URSS ha imposto il regime comunista nell’Europa centrale e orientale.

“Gli Stati baltici sono stati occupati illegalmente e annessi e il diritto di precedenza delle altre nazioni prigionli è stato imposto dall’Unione Sovietica da una forza militare travolgente, la repressione e il controllo ideologico”, ha fatto il signor Mr. Pompeo e nove ministri sulla passeggiata orientale della NATO.

“manipola gli eventi storici che hanno portato alla Seconda Guerra Mondiale e la Divisione dell’Europa in seguito alla guerra costituisce uno sforzo deplorevole per falsificare la storia”, hanno insistito.

Leggi anche: Francia: Bandol rende omaggio ai “soldati sconosciuti” dell’esercito dell’esercito

La Dichiarazione è stata diffusa dalla Bulgaria, dalla Repubblica Ceca, dall’Estonia, in Ungheria, in Lettonia, Lituania, Polonia, Romania, Slovacchia e gli Stati Uniti.

Il presidente Vladimir Putin e altri funzionari anziani russi hanno recentemente accusato la Polonia per aver contribuito al trigger del conflitto globale. Questa tesi è stata respinta con indignazione da parte di Varsavia e dei suoi alleati occidentali.

In diverse occasioni, Mosca ha cercato di minimizzare il patto segreto tedesco-sovietico concluso nel 1939 poco prima dell’innestamento della Seconda Guerra Mondiale, destinata a condividere l’Europa.

Ibrido –

Moscow si rifiuta di riconoscere l’integrazione dalla forza dei paesi baltici presso l’URSS nel 1944-45 come professione e mai scusati su questo argomento.

In una dichiarazione separata, i presidenti di I tre paesi baltici hanno chiesto “Verità e giustizia”, in altre parole, il riconoscimento dei reati dell’era comunista e la responsabilità dell’URSS nell’innescato della guerra leggi anche: la CEDU esamina la responsabilità della Germania in un attacco aereo mortale in Afghanistan

Il presidente estone Kersti Kaljulaid ha detto a AFP che i presidenti hanno preparato la dichiarazione dopo aver notato “la corrente lo scorso anno, una tendenza nella Federazione Russa per cercare di ripensare, a riaggivare o addirittura per riscrivere il suo “.

“Non possiamo permetterci. È importante ricordare come sono state realmente le cose accadde”, ha sottolineato.

La sua controparte lettone, levits egils, sentito che “la falsificazione della storia è a Tipo di guerra ibrida “guidata da Mosca.

Il 9 maggio è celebrato in Russia come giorno della vittoria, ma per molti abitanti dei paesi baltici la data simboleggia l’inizio dell’occupazione da parte dei sovietici.

Leggi anche: la Francia celebra giovedì D-day con Donald Trump, Theresa May

I paesi baltici hanno riacquistato la loro indipendenza con la disintegrazione dell’URSS negli anni 1990-91.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *