Il Brasile progetta di clonare gli animali in via di estinzione

Come preservare gli animali in via di estinzione? Clonandoli! Questo è ciò che i ricercatori brasiliani pianificano. Tutto è pronto, non manca più dell’accordo del governo …

Nel mondo, più di 4000 specie animali sono in pericolo. L’anno scorso, l’East-US Cougar è morto, quest’anno è stato Georges il solitario che è scomparso, l’ultimo rappresentante del tipo di tartaruga gigante chelonoide Abingdonii. Deforestazione, caccia, cambiamenti climatici, il meccanismo naturale dell’evoluzione o tutti questi parametri aggiunti significano che attualmente sulla Terra sono più di 15.000 specie animali vulnerabili.

per prevenire l’estinzione totale degli animali, gli scienziati brasiliani hanno Il progetto per clonare 8 specie in via di estinzione. L’idea dello sfondo è quella di clonare e ibridare specie come la criniera o il Jaguar per mitigare la pressione di questi animali in natura. Molti scienziati internazionali stanno placciando questo progetto. “Mentre la clonazione è uno strumento Ultimo Azione, potrebbe essere utile per alcune specie”, afferma Ian Harrison dell’Unità di valutazione dell’International Biodiversity Conservation (IUCN) ad Arlington, Virginia. Allo stesso modo, Rhiannon Lloyd, dall’Università di Portsmouth, dal Regno Unito, sostiene i brasiliani: “La collezione di esemplari morti impedisce che le informazioni preziose all’interno delle loro cellule siano perse per sempre”.

egli ultimi due anni, i ricercatori di L’agenzia di ricerca agricolo (Empraca) e lo zoo di Brasilia, riunito cellule somatiche e spermatozoi di 8 specie in via di estinzione. Tra i felici funzionari eletti: il Daguat grigio, il bisonte, il cappotto, la scimmia del leone-nero, il cane ubriaco. Gli scienziati sperano di avere rapidamente l’autorizzazione del governo, per condurre esperienze sui 420 campioni già raccolti e iniziano a clonare il lupo nella criniera entro un mese.

Il Cougar, il Puma americano, è stato spento l'anno scorso. La clonazione poteva far rivivere? © LTShears - Trisha M Teres, Wikipedia, DP'est américain, s'est éteint l'année dernière. Le clonage pourrait-il le faire renaître ? © Ltshears - Trisha M Shears, Wikipédia, DP

Le CouGuar, il Puma americano, spento l’anno scorso. La clonazione poteva far rivivere? © LTShears – Trisha M Dehears, Wikipedia, DP

Animali clonati per la dimostrazione pubblica

gli animali clonati, ibridi o alti In cattività ha un valore ereditaria poco o nessun ereditaneo, il loro genoma è povero. Potrebbero quindi indebolire le specie selvatiche se fossero mescolati. Gli scienziati stabiliscono che l’obiettivo è l’allevamento prigioniero e la dimostrazione pubblica (zoo) piuttosto che ribellione di specie selvatiche. “La clonazione è specifica per gli zoo. Non vuole che questo diventi una tecnica di conservazione”, afferma Carlos Frederico Martins in Guardian. “L’idea è quella di testare la tecnologia di clonazione in modo che lo zoo abbia la sua directory animale che eviterà la rimozione dei loro ambienti naturali.”

Brasile non è il primo paese a tentare la clonazione degli animali. Gli scienziati americani hanno cercato di clonare il gatto a gambe nere dal Sud Africa, i ricercatori indiani lavorano sui bufali selvatici, i cinesi sul Panda gigante e il Giappone sulle balene. Progettato per fornire zoo, questo progetto viene denunciato da molti: un mercato nero di animali rari potrebbe svilupparsi e il progetto si sarebbe allontanato dal suo obiettivo primario, la conservazione delle specie in via di estinzione.

Ti interesserà anche

interessato da ciò che hai appena letto?
Iscriviti alla newsletter The Daily: Le nostre ultime notizie del giorno. Tutte le nostre newsletter

link esterni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *