Il campo magnetico della Terra S ' si inverte più spesso di ' Non abbiamo pensato

“Se fossimo in Star Trek, direi che i nostri scudi hanno sperimentato un fallimento e che la superficie della terra fosse vulnerabile al bombardamento delle radiazioni cosmiche e di altre radiazioni”, illustra meert. Forse questa esposizione eccessiva è responsabile della morte del flash e delle creature amorfe del Ediaciarian, la maggior parte dei quali non è stato in grado di spostarsi al riparo dal sole.

Tuttavia, nessuna estinzione di massa non coincide con il nuovo Periodo di iperattività del Cambrian, quando la vita fiorì sotto una moltitudine di forme. Forse l’evoluzione ha aiutato queste creature, suggerisce, dando alla luce la pletora di carne o altri animali capaci di proteggere la luce del sole dannoso. A questo punto, tuttavia, questa è solo un’ipotesi.

Un enigma magnetico

Le modifiche hanno anche una tendenza strana, una certa ciclicità, con la presenza di lunghi periodi senza inversione ogni inversione 150 milioni di anni. Tra questi periodi di riposo, il campo sembra essere commosso al ritmo di cinque inversioni ogni milione di anni e questi periodi sono sessi a se stessi punteggiati con picchi di iperattività.

Per credere a questi cicli approssimativi, sembra che sia il terreno. Il campo magnetico si sta dirigendo verso un nuovo periodo di iperattività, afferma Meert, insistendo sulla tante incertezze che circondano questa ipotesi. E anche se un’inversione era all’orizzonte, ognuno di loro si verifica molto lentamente sulla nostra scala e ci vogliono diverse migliaia di anni per una completa permutazione dei poli.

“Questo n ‘non è come nei film dove Ci svegliamo un giorno con una bussola che mostra il nord che il giorno dopo indica il sud, “avverte meert.

Una delle grandi sfide della comprensione di queste tendenze si trova nelle lacune della colonna. Anche le rocce più anziane finiscono in genere per essere schiacciate e trasformate come lo scontro dei continenti, che cancella una parte della colonna, spiega van der Boon che studia una cronaca rock molto più sporadica con un potenziale periodo a un periodo di inversione. Alto è avvenuto 400 milioni di anni fa.

“Sono piuttosto geloso dei loro dati, perché sembrano davvero fantastici”, dice.

E anche se i ricercatori hanno dato il meglio di se stessi in queste condizioni difficili , i loro risultati sono ancora in attesa di essere confermati da altre parti del mondo per dimostrare che questo è un caso planetario, osservare Florian Lhuillier, Geomagnetologo presso la Louis-et-Maximilian University di Monaco di Baviera. Vorrebbe anche vedere una conferma di questa cronaca in rocce vulcaniche. I minerali contenuti in queste rocce possono anche registrare il campo magnetico mentre la lava si raffredda per diventare pietra. D’altra parte, è possibile che i sedimenti siano schiacciati e compressi mentre si trasformano in roccia e potrebbero quindi essere stati modificati chimicamente, che prevedono la nostra visione delle posizioni del campo magnetico.

Comunque, questo L’ultimo studio offre un’interessante panoramica di Crazy Cabrioli eseguiti dal nostro pianeta in passato e porta un’abbondanza di nuovi dati su cui allargare la testa. Uno dei prossimi passi sarà quello di collegare questi dati ai modelli di computer, afferma Courtney Jean Slogars, geoscientific angata all’Università di Liverpool: “Ora possiamo iniziare a lanciare alcuni dei nostri modelli e chiederci” OK, cosa coinvolge? ” “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *