il capo della sicurezza di Apple accusato di offrire iPad contro le licenze di porta dell’arma

Questa è una notizia che non attraversa ogni giorno, specialmente quando si tratta di un Azienda come Apple. Il suo direttore della sicurezza, Thomas Moyer, è stato recentemente accusato di Santa Clara, in California. È accusato di offrire tangenti agli ufficiali per garantire la licenza di armi nascosta per dipendenti fermi.

Il procuratore di Santa Clara, Jeff Rosen, afferma che Thomas Moyer ha proposto 200 iPad al capitano della contea, così come il suo vice sceriffo. Rappresenterebbe un valore di $ 70.000. Un pazzo denaro per garantire solo quattro permessi, del valore di $ 200 e $ 400 ciascuno. Tuttavia, i due agenti di polizia avevano accettato la proposta. Lo scambio finalmente non ha mai avuto luogo perché avevano vento di un’indagine aperta dal procuratore della città. Se la carica è stata formalizzata il 23 novembre 2020, l’indagine, è iniziata nell’estate del 2019. Nell’annuncio del Tribunale, non è chiaramente identificabile se è Thomas Moyer che ha proposto direttamente i prodotti, o a questa idea sono stati suggeriti dai due ufficiali.

nella stessa categoria

anteprima del semiconduttore.

“il vice-vice Sung Sceriffo e Capitano Jensen hanno trattato le licenze CCW come merci e hanno trovato gli acquirenti di consenso, “Reprimand Jeff Rosen in una dichiarazione.

Sul lato della mela e dell’avvocato di Thomas Moyer, non sembriamo preoccupato. “Tom Moyer è innocente delle accuse contro di lui. Non ha fatto nulla di sbagliato e ha agito con la più grande integrità per tutta la sua carriera. Non abbiamo dubbi che sarà assolto durante il processo”, ha detto il suo avvocato al CNBC. Un portavoce dell’azienda non ha mancato di rispondere anche a spiegare di aspettare tutti i dipendenti “che si comportano con integrità. Dopo aver letto le accuse, abbiamo condotto un’indagine interna completa e non ha notato alcuna errori.”

L’accusa vede anche una Magna dell’Assicurazione della California accusata delle stesse pratiche, con gli stessi ufficiali. Quindi, per l’avvocato di Tom Moyer, il suo cliente “è un danno collaterale a questo contenzioso”. Una prima udienza convenuta è prevista per l’11 gennaio 2021 al Palazzo di San José.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *