Il Museo centrale Montemartini a Roma: dall’arte in una centrale elettrica

centrale montemartini roma

A Roma, i “vecchi” sfrega le spalle con il “nuovo”, così come il trono “classico” tra i moderni, ed è perfettamente ciò che eluce il Museo centrale Montemartini. Centrale elettrica fino agli anni ’60, è oggi un museo che rende il legame tra l’industria e l’antichità. Quello che una volta nutrito la città in elettricità oggi contiene vecchi tesori come Erode. Un concetto interessante! Sono andato a visitare la pianta di Montemartini a Roma. Quest’ultimo vale uno sguardo? Quali sono i gioielli che ti aspettano? Risposte in queste righe.

L’impianto di alimentazione

centrale montemartini roma

Central Montemartini Roma

Central Montemartini Roma

L’impianto è nato il 30 giugno 1912, pozzo prima Diventare il punto di convergenza tra le industrie antiche e moderne che è oggi. Per molti anni, è stata l’unica istituzione pubblica della città per fornire la sua popolazione con requisiti idrici e energetici. Ma 20 anni dopo, la modernizzazione delle strutture urbane ha richiesto più energia e la pianta non poteva garantire che queste esigenze energetiche. L’edificio, situato lungo i bastioni della città, era una volta nel cuore di una delle prime zone industriali di Roma. È rimasto intatto al giorno d’oggi e offre una panoramica architettonariamente interessante, in particolare per le età industriale tardiva.

L’impianto è finalmente chiuso nel 1963, essendo più capace di rispondere alla domanda di energia. Solo dopo un periodo di 20 anni di declino che il potenziale dell’edificio è stato finalmente riconosciuto. Alla fine, se non è abbandonato oggi, lo deve con una coincidenza, vale a dire la ristrutturazione dei Musei Capitol. Quest’ultimo richiedeva uno spazio di archiviazione e la pianta potrebbe fare il trucco. Fu allora che i suoi proprietari si rese conto del fascino della miscela del vecchio e del settore moderno, e ha deciso di trasformare la pianta in un museo in modo permanente. Ancora oggi si possono vedere vecchie turbine, caldaie e impianti enormi utilizzati per produrre elettricità. Vere parti antiche.

L’esposizione permanente dei Musei Capitole

Central Montemartini Roma

Central Montemartini Roma

Centrale Montemartini Roma

Central Montemartini Roma

Capitol Museums sono tra i musei più importanti e il più imponente Roma, E parte della loro collezione è stata memorizzata nella vecchia centrale elettrica in modo permanente. Queste sono per lo più le stanze trovate nei Giardini Imperiali di Roma, al momento dell’Unità d’Italia, che sono stati conservati nella pianta di Montemartini. Anche se la sala da colonna della Repubblica romana consente di scoprire la cultura e le tradizioni locali intorno alle tombe, così come l’apparente lusso della città, le camere più straordinarie devono essere viste nella stanza principale. La sala macchine è sede dei dispositivi dell’ex centro città di Roma. Opere recuperate in templi, dipinti, affreschi, statue e busti, precedentemente decorando oggetti nel centro della città, sfredano le spalle con vecchie turbine a vapore, tutte formando un contrasto che non può essere visto in nessun altro museo della città.

La sala caldaia contiene, it, pezzi dei vecchi giardini e palazzi imperiali, scoperte durante scavi più recenti. È specialmente la possibilità di vedere questo contrasto tra i pezzi industriali, da un periodo così importante della storia moderna e delle opere d’arte dell’antichità, che rende la visita di questo museo così unico.

Il treno dal Papa … con cappella!

Central Montemartini Roma Papa's Wagon

Central Montemartini Roma Treno del carro del papa

Una cappella in un treno? Sì Sì, esiste! La “Cappella Car” di Papa Pio IX è esposta alla pianta di Montemartini fino al 31 dicembre 2020. E se non è possibile salire all’interno, non è una ragione da perdere di questo bellissimo treno. Sono anche esposti altri due vagoni, uno che serve come appartamento e l’altro vagone di osservazione a Papa Pio IX.All’interno, possiamo trovare un appartamento completo (con camera da letto, soggiorno e bagno) e una sala della reception, un confessionale e il trono papale. I tre carri sono stati fatti negli anni ’80.

CONCLUSION

Central MonteMartini Roma

l ‘Associazione tra “Vecchio” e “moderno” ha molto successo. Essere in grado di ammirare queste vecchie strutture in una centrale elettrica “moderna” è già molto speciale di per sé. Preferisco tuttavia specificare che la centrale elettrica Montemartini è un museo d’arte e storia, è principalmente rivolto a coloro che sono interessati a queste aree, non alla tecnologia centrale. Quindi, anche se la situazione del museo è interessante, e anche se impariamo un po ‘della centrale elettrica e della sua storia, il principale interesse del museo è chiaramente responsabile nell’arte, della cultura e della storia.

Il fatto di vedere solo principalmente statue e sculture un po ‘deluso. Una piccola variante (oggetti vecchi, dipinti ecc.) Avrebbero il benvenuto.

I carri del Papa esposti all’impianto mi sono divertiti molto, così come la possibilità di attraversare una galleria elevata che offre una vista. Bello Sui showroom.

E anche: il museo è destinato principalmente alle persone interessate ai Musei Vaticani e ai Musei Capitol. La parte tecnica della pianta gioca solo un ruolo secondario.

zaini con il guardaroba

Purtroppo non è permesso entrare nel museo con una borsa sul retro. Un guardaroba gratuito è disponibile per i visitatori, ha diversi armadietti. È sufficiente mettere la sua attività dentro, chiudere l’armadietto mentre si prende cura di tenerlo. Dopo la visita, sarà necessario trovare la tua attività.

Questo divieto si applica anche a piccoli zaini. Ad esempio, io stesso ho avuto un piccolo zaino da soli di 25 L e il personale di benvenuto mi ha ancora chiesto di usare lo spogliatoio. E questo per due motivi: da un lato per motivi di sicurezza, dall’altro in vista delle piccole dimensioni delle statue e dei busti, che sarebbero facili da portare via da persone scarsamente intenzionate!

Prezzi / Tariffe

L’ingresso costa 11 € per adulto. Il tasso ridotto di 10 € si riferisce a persone di età compresa tra 6 e 25 compresi.

L’ingresso è gratuito per i bambini sotto i 7 anni e per i disabili e un familiare.

Accedi al Museo con il pass per Roma

Il passaggio della città di Roma autorizza il tasso ridotto. Le persone in possesso di un Pass Roma possono visitare il Central Montemartini gratuitamente (se scelgono il museo come il 1 ° o il 2 ° sito visitato) o sfruttano il tasso ridotto (3 ° sito visitato).

Programma di Apertura

Il museo è aperto da martedì a domenica dalle 9:00 alle 19:00 La centrale elettrica Montemartini è chiusa lunedì. La vendita di biglietti termina 30 minuti prima della fine della visita.

Il 24 e il 31 dicembre, la centrale elettrica apre solo le 9:00 alle 14.00 (a meno che queste date cadono il lunedì, il centralmente sarebbe chiuso).

Il museo è anche chiuso in queste vacanze:

  • 1 gennaio (nuovo anno)
  • 1 maggio (partito di lavoro)
  • 25 dicembre (Natale)

Accesso: Come arrivare alla centrale elettrica Montemartini?

La centrale elettrica Montemartini si trova a sud da Il centro città, al seguente indirizzo: Via Ostiense 106, 00154 Roma.

È facilmente raggiungibile con la metropolitana, basta prendere la linea B e scendere alla stazione “Garbatella” che n dista solo 300 metri da il Museo. Gli autobus 23, 769, 792, N2 e N3 si fermano quasi davanti alla pianta, alla fermata “Ostiense / Garbatella”.

Central Montemartini Roma

Attenzione: la costruzione della pianta (foto sopra) non dà direttamente sulla strada, ma si trova in un cortile. Per accedere al pannello di controllo, cercare la porta anteriore con il pannello rosso. Il museo è in fondo al cortile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *