Impatto economico dei cambiamenti climatici: revisione delle metodologie D stima, risultati e limiti


La serie di documenti di lavoro presenta i lavori effettuati all’interno della DG Tesoro, diffusi per illuminare e stimolare il dibattito pubblico. Questo lavoro è coinvolto solo i loro autori.

Il consenso scientifico, e in particolare il gruppo intergovernativo sull’evoluzione del clima (IPCC), è ben consolidato sull’importanza dei cambiamenti climatici associati all’aumento delle emissioni di gas a effetto serra antropogenica. Tuttavia, la valutazione degli impatti economici di questi cambiamenti climatici affronta difficoltà pratiche e teoriche. Questo lavoro propone una revisione e un’analisi della letteratura esistente sulla quantificazione e la qualificazione degli impatti dei cambiamenti climatici sull’attività economica. I dati storici che collegano l’attività economica e le condizioni climatiche sono rare e imprecise, mentre la molteplicità di possibili effetti e feedback tra effetti economici e sociali in diversi settori e paesi rendono qualsiasi esercizio di quantificazione precaria. Le valutazioni disponibili concordano, tuttavia, per concludere, con diversi metodi di stima, che l’impatto dei cambiamenti climatici sul PIL globale sarebbe significativamente negativo e distribuito in modo ineguagliabile tra diverse regioni del mondo. Infine, questo studio mostra in che misura l’approccio macroeconomico può essere integrato da approcci settoriali e socio-economici rendendo possibile capire più precisamente i meccanismi alla base della dinamica aggregata.

DT-2020-4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *