Michael Jackson è morto in musulmano

michael jackson morto in musulmano

27 giugno 2009 – Pagina: 21 lu 6645 volte
C’è un punto che i media occidentali non lo mettono in avanti, La conversione è Michael Jackson Islam, l’artista più conosciuto del mondo. Il re della musica pop, il più visto sul palco del mondo, morì questo giovedì 25 giugno a musulmano. “Possa Allah essere con te, Michael, sempre”, è con grande emozione che il fratello del cantante e del portavoce della famiglia, Jermaine Jackson, convertito nell’Islam, accolto in un’ultima addio. Artista di ingegneria, che ha sconvolto lo stile musicale Nel ventesimo secolo dopo Elvis Presley e Beatles. Con i suoi fratelli, ha formato molto giovane il gruppo mitico di “Jackson Five”. Prima di Barack Obama e altre figure nere, dalla musica, Jackson ha aperto la strada alla giusta a differenza e aiutava a ridurre il razzismo negli Stati Uniti. Proprio come James Dean portò alla nuda l’immagine del moderno attore, ha inventato l’immagine moderna del cantante artista-ballerino transrificiale e transculturale. Era il suo genio e la sua “follia” artista. Con le sue qualità e difetti umani, ha avuto una vita fragile e stressante, devastata dal sistema capitalista dell’industria dell’intrattenimento e dalle luci panoramiche accecanti. Era sopraffatto da un infarto di 50 anni, mentre si preparava per un ritorno eccezionale sul palco questa estate a Londra.
Il virtuoso performer del Thriller, la migliore vendita di tutti i tempi, ha rivoluzionato il mondo. Roccia popolare. Ha venduto più di 750 milioni di album, più di chiunque altro nel mondo musicale. Aveva nella sua vita eccessi e depressioni, ma ciò che i giovani ricorderanno che è il suo stile, il suo modo di ballare, e soprattutto la sua voce fuori dall’ordinario. Un “Turner Dervish” incomparabile dal Pop, una stella che portava ai crimini l’idea di Symphony Rock, per dare una piccola gioia ai giovani. Rimase nei paesi del Golfo Arab negli ultimi tre anni. Durante una cerimonia a Los Angeles, nella casa di Steve Porcaro, con cui aveva collaborato con l’album Thriller, Michael Jackson avrebbe fatto lo Shahada in presenza di un imam, suo fratello, Jermaine musulmano, e di due amici, incluso Youssef Islam , il famoso cantante Cat Stevens. Jackson ha scelto il nome dell’Arcangelo Mikhael. Pertanto, questa conversione è stata rapidamente riportata dal quotidiano inglese il Sole. Rimarrà come un mistero, ora che ha lasciato questo mondo per raggiungere il oltre. Questa scomparsa “inaspettata” della personalità artistica più pubblicizzata nel mondo e ambivalente ricorda a tutto il destino fatale dell’umano.
For Legend, Michael Jackson rimarrà l’inimitabile orchestra uomo-bambino, così talentuosa, autore, compositore, Performer, ballerino e coreografo eccezionale. Singolarità: nonostante le auto e gli aspetti del mercato confuso, è unanime come una figura giovanile cantando, ballando e vuole onorare la vita. I siti musulmani in Occidente hanno pubblicato parole tribute e gli augurano misericordia: “Riposa in pace, il cantante indimenticabile di inni melodici a fraternità e amore universale con il più alto.”
Mustapha Cheif
Ti credo? Michael Jackson è morto in musulmano 555365

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *