Prezzo del lavoro: il costo del lavoro nell’industria, paese per paese

prezzo del lavoro: il costo del lavoro nell'industria, paese per paese'oeuvre dans l'industrie, pays par pays Selezionare il Date e afferma che ti interessa confrontare il costo del lavoro, in dollari.

I dati sorprenderanno più di uno: il costo del lavoro nell’industria manifatturiera in Francia è inferiore del 12% di quello della Germania, secondo il Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti, che ha confrontato il prezzo del lavoro orario per 34 paesi in tutto il mondo nel periodo 1996-2011. Un costo del lavoro che include il salario lordo e i contributi di salute e pensionamento

Nel 2011, il paese con la forza lavoro più costosa è la Norvegia, con il tempo di lavoro crittografato a $ 64,15, rispetto a $ 2,01 per le Filippine, La nazione meno costosa di questa classifica.

Se guardiamo il caso della Francia, possono essere disegnati diversi insegnamenti. L’evoluzione lorda prima: tra il 1996 e il 2011, il costo del lavoro orario nell’industria francese espressa in dollari è aumentato del 51%.

una figura che può impressionare ma che è ben al di sotto della media dei paesi mantenuti (+ 85%). Una media tirata da nazioni a basso costo come l’Ungheria (+ 194%) o in Messico (+ 113%) ma anche da economie sviluppate: Australia (+ 141%), Irlanda (+ 136%) in particolare.

Completa quindi l’esagono con i paesi che sembrano lui. La Germania, abbiamo visto, è nel 2011 il 12% in più costoso, ma questo costo aggiuntivo è stato notevolmente ridotto dal 1996: quell’anno, il prezzo del lavoro nel settore era del 19% superiore all’estero di “in Francia.

Il divario è stato anche ridotto con il vicino del Sud, in Spagna, ma questo una volta è a vantaggio della competitività francese. Mentre l’ora del lavoro nell’esagono era l’80% più costoso rispetto alla penisola iberica nel 1996, è oggi “solo” 48% più costoso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *