Un falso chirurgo iniettato cemento ai suoi pazienti

I suoi pazienti pensavano che fosse silicone. In realtà, oneale Ron Morris ha iniettato una miscela composta da cemento, colla e altre sostanze non identificate in diverse parti del loro corpo come glutei, labbra o zigomi. In Florida, Oneal Ron Morris, un transgender di 32 anni che stava succedendo per un chirurgo estetico, fu condannato a un anno in carcere. In tribunale, ha dichiarato colpevole di pratica illegale della medicina. Oltre ai suoi pazienti, la maggior parte dei transgender, aveva iniettato queste sostanze nel corpo.

“Avrei potuto essere morto”

Nel 2011, uno dei suoi vecchi pazienti, che stava soffrendo Da un’infezione diffusa, aveva allertato la polizia di Miami. Seguendo un intervento, un altro americano ha deceduto. Oggi molte delle sue vittime parlano per denunciare ciò che hanno subito. “Tutta la mia vita è cambiata”, ha detto Linton LousSeise nelle notizie ABC. “Non posso sedermi, non posso rimanere disabili in tutta la mia vita”, ha aggiunto. “Avrei potuto morire, sono consapevole ora”, ha detto Rajee Narinesingh su CBS. Secondo gli investigatori, Oneal Ron Morris praticava i suoi interventi nelle camere dell’hotel o sono andate direttamente ai suoi “pazienti” nella Florida meridionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *